Castelfidardo: al “Meucci” il vincitore di "Storie per Parole Ostili" dell’Università Cattolica di Milano

2' di lettura 21/04/2018 - La Giuria del Concorso “Storie per Parole Ostili”, promosso dall’Associazione Amici dell’Università Cattolica, ha selezionato come secondo classificato il testo di Elia Baiocco della classe II ALSA del Liceo Opzione Scienze Applicate dell’Istituto “A. Meucci” di Castelfidardo (I.I.S. Laeng – Meucci).

Risultato ottimo se si considerano i mille elaborati pervenuti da tutta Italia. La finalità ultima del concorso è tutta racchiusa in queste poche righe: “Le nuove generazioni oggi vivono la loro vita tra offline e online e i social sono diventati luoghi virtuali dove si incontrano persone reali. Ma qual è il comportamento dei ragazzi quando sono online? Con chi condividono e come vivono lo spazio virtuale? Quale stile usano?

Per aiutarli a promuovere l’utilizzo di linguaggi non ostili in Rete è nato il Manifesto della comunicazione non ostile. Quest’anno il concorso per gli studenti vuole partire proprio da qui. In che modo il Manifesto può diventare uno strumento scolastico? Il Manifesto è uno strumento didattico utile in classe per affrontare i temi dell’ ostilità in Rete e dell’educazione digitale.

La nostra idea è di creare un percorso formativo interdisciplinare che unisca i tradizionali programmi ministeriali di tutte le scuole di ogni ordine e grado, al tema dell’ostilità e delle sue risoluzioni” (http://www.concorsoamiciuc.it/).

Questa è invece la motivazione della Giuria composta da docenti dell’Università Cattolica, esperti dell’Associazione Amici dell’Università Cattolica ed esponenti delle altre realtà promotrici : “Il testo, d'ispirazione fantastica, ci è piaciuto per la sua creatività: tocca tematiche profonde riuscendo a strappare un sorriso. Elia ha scelto di utilizzare un linguaggio fresco e divertente, ma ha avuto la sensibilità e la capacità di offrire numerosi spunti di riflessione. Il tema principale è l'importanza delle parole, (in un mondo inventato ma non lontano dal nostro) dove queste hanno ormai perso significato, e dove i diritti invece che essere di tutti sono privilegio di pochi”.

Nella foto il vincitore Elia Baiocco








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-04-2018 alle 09:44 sul giornale del 23 aprile 2018 - 2383 letture

In questo articolo si parla di scuola, cultura, castelfidardo, concorso, Itis Meucci, Vincitore

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aTPw