utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > CRONACA
articolo

Emergenza neve: tanti gli interventi effettuati sul territorio, fondamentale il coordinamento e la collaborazione tra le istituzioni

2' di lettura
1952

L'emergenza neve in città sembra essere sotto controllo, la macchina organizzativa messa in atto dall'amministrazione comunale ha saputo far fronte ai disagi che le abbondanti nevicate di questi giorni hanno creato.

Le vie principali di accesso e di uscita alla città di Osimo sono percorribili, battute dagli spazzaneve anche le vie secondarie e le frazioni, cercando di garantire così il minor disagio possibili ai cittadini.

Tanti gli interventi svolti su tutto il territorio da parte dei vigili del fuoco ed anche della Croce Rossa Comitato di Osimo che nella serata di martedì hanno affrontato Burian ed effettuato interventi di soccorso sul territorio.

Nel pomeriggio di martedì, proprio nella sede della Croce Rossa di Osimo si è svolta una riunione per fare il punto della situazione, scrive il Sindaco sulla bacheca della sua pagina social, "un grande lavoro di squadra al servizio della nostra comunità. Il ringraziamento a tutte le istituzioni da ieri impegnate h24 per fronteggiare l'emergenza maltempo: Ufficio Tecnico comunale, Polizia di Stato, Carabinieri, Vigili del Fuoco, Polizia Municipale, società partecipate del Comune di Osimo, volontari del gruppo comunale della Protezione Civile e della Croce Rossa Italiana e le associazioni di Protezione civile di Franco Maggi e Giorgio Carbonari. Fondamentale il coordinamento e la collaborazione tra le istituzioni.

Determinante il comportamento della cittadinanza. Venti i mezzi comunali costantemente al lavoro per liberare le strade. Più di 100 i quintali di sale sparsi sino ad ora sulle strade. Personale Astea al lavoro per pulire i marciapiedi. Rafforzata la presenza sul territorio di Forze dell'Ordine e Polizia Municipale.

Più di 10 saranno i volontari della Protezione Civile impegnati a sorvegliare il territorio. Servizio encomiabile della CRI di Osimo nel garantire il trasporto verso l'ospedale di Torrette per i dializzati e di trasporto farmaci."

Per la serata di mercoledì si prevedono temperature in abbasamento e quindi massima attenzione al ghiaccio sulle strade, alla caduta dei cumuli di nevi e stalattiti dai cornicioni dei palazzi e dai pali della luce. Le scuole resteranno chiuse anche nella giornata di giovedì 1° marzo, chiusi anche i cimiteri ed annullato il mercato settimanale del giovedì.



Questo è un articolo pubblicato il 28-02-2018 alle 18:47 sul giornale del 01 marzo 2018 - 1952 letture