utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > SPETTACOLI
comunicato stampa

Teatrino Campana: Luisa De Filippo, figlia di Luca, ospite d’eccezione per la rassegna Cinesipario

2' di lettura
1292

Dopo i film capolavoro Le mani sulla città e Salvator e Giuliano martedì 20 febbraio alle ore 21,15 a Teatrino Campana di Osimo prosegue la rassegna cinematografica CINESIP ARIO, promossa dall’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente.

L’appuntamento prevede la proiezione di Napoli Milionaria! , commedia che segna l'avvio di una collaborazione virtuale tra Eduardo De Filippo e Francesco Rosi. Nel 2003 Rosi mette in scena per la Compagnia di teatro di Luca De Filippo la commedia di Eduardo raccontando la guerra e le rovine morali e materiali della città alla fine del conflitto mondiale.

Per l’occasione, oltre a Maria Procino, responsabile degli archivi privati di Eduardo De Filippo, di Luca De Filippo, di Francesco Rosi, che ha curato la rassegna e introdurrà la proiezione, sarà eccezionalmente presente Luisa De Filippo , terzogenita di Luca Regista di fama internazionale, Rosi nasce a Napoli il 15 novembre 1922.

La sua formazione la deve a nomi come Luchino Visconti ed Ettore Giannini, ma anche a Carlo Ludovico Ragghianti, Nello Traquandi. Nel 1981 riceve la nomination all'Oscar con il film Tre fratelli . Dopo essere stato premiato con ben otto David di Donatello, Nastri d'argento e la Palma d'oro a Cannes, nel 2008 a Berlino gli viene assegnato l’Orso d’oro alla carriera e nel 2012 a Venezia il Leone d’oro alla carriera.

Francesco Rosi muore a Roma il 10 gennaio 2015. A tre anni dalla sua scomparsa l’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente di Osimo propone una piccola ma significativa retrospettiva dell’opera cinematografica e teatrale del regista con particolare sguardo alla sua capacità di indagatore e narratore delle vicende contemporanee.

I film e le commedie scelte voglio essere un invito alla conoscenza del nostro straordinario patrimonio teatrale e cinematografico e alla riflessione sull’arte di Francesco Rosi che, da cineasti come Scorsese, Tornatore, Stone, viene considerato un maestro della cinematografia nel mondo.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2018 alle 15:35 sul giornale del 17 febbraio 2018 - 1292 letture