utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

L'osimana Argentina Severini è la candidata di LiberiEUguali

2' di lettura
3248

La candidata osimana di Liberi&Uguali Argentina Severini è nata ad Osimo nell’ottobre 1972, in una numerosa famiglia da genitori mezzadri che le hanno trasmesso un profondo attaccamento alle radici e contemporaneamente dato la possibilità di raggiungere i più alti gradi dell’istruzione, infatti ha conseguito una Laurea in Lettere presso la facoltà degli studi di Macerata e frequentato vari master universitari, tra cui quello per l’Innovazione nella Pubblica Amministrazione.

Da bambina sognava di fare l’insegnante e proprio in quegli anni veniva profondamente affascinata dai racconti dei grandi personaggi che nel corso della storia avevano combattuto per costruire un mondo migliore, per difendere gli ideali di giustizia, libertà, uguaglianza.

Ora un po’ cresciuta... cosa farà? svolge il lavoro più bello del mondo, come era nei suoi desideri, infatti insegna Lettere in una Scuola media della nostra città e, oltre a ciò, sono svariati anni che si mette a disposizione della comunità per dar voce a quei valori di cui si è nutrita da bambina, sia nelle istituzioni, che nelle associazioni, che nei partiti.

L’esperienza in consiglio comunale dal 2009 al 2014 è stata senz’altro una delle più formative della vita di Argentina Severini avendo avuto la possibilità di comprendere meccanismi e dinamiche che da semplice cittadina non aveva mai potuto approfondire.

Ha potuto tuttavia constatare che l’impegno politico può esprimersi anche in forme diverse, dedicandosi a tematiche importanti anche stando fuori dai partiti: dal 2009 a poco fa, ovvero sino a quando non ha preso parte alla formazione Liberi e Uguali di cui orgogliosamente ora fa parte e che rappresenterà alle prossime elezioni politiche del 4 marzo alla Camera dei Deputati, ha dato il massimo per la difesa del nostro ospedale e del nostro cinema comunale, tenendo alta la tensione e continuando a farlo ora a maggior ragione.

Cattolica praticante da sempre, frequenta compatibilmente con gli impegni politici gruppi corali di natura religiosa, oltre a numerose altre associazioni capaci di far circolare energia positiva e di alto valore culturale.

Concludiamo la presentazione riportando le sue testuali parole: “Passioni? Amici? Amori? Li ho cercati e li ho trovati, pensando che tutto può accadere, anche le cose che sembrerebbero impossibili. Per questo vi chiedo di esprimere fiducia verso di me, segnando una crocetta su quel simbolo e su quel nome il 4 marzo prossimo.

Continuerò ad essere l’Argentina di sempre, quella che sognava da bambina un mondo di Giusti, di Liberi ed Uguali”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-02-2018 alle 09:15 sul giornale del 08 febbraio 2018 - 3248 letture