Apollino D'Oro per la Cri Osimo

1' di lettura 06/02/2018 - A trionfare professionalità e umanità. Ai giovani soccorritori riconosciuta la performance alle Gare Nazionali di Primo Soccorso dello scorso settembre Si è tenuta domenica 4 febbraio la cerimonia di premiazione dell’Apollino d’Oro, gli ‘Oscar’ dello sport di Osimo.

Tra i premiati anche i membri osimani del team Croce Rossa Italiana Marche che lo scorso settembre hanno partecipato alla Gara Nazionale di Primo Soccorso, organizzata a Reggio Emilia. A partecipare alla premiazione anche il Presidente del Comitato, Adriano Antonella, e quello della Croce Rossa regionale, Fabio Cecconi.

Entrambi hanno sottolineato, infatti, la loro soddisfazione nel veder premiati ragazzi giovani oltre che nel veder riconosciuta una disciplina particolare come quella del soccorso simulato. Mai prima d’ora, infatti, la disciplina aveva ricevuto un riconoscimento.

Il soccorso simulato, infatti, tenta di riprodurre in via eccezionale quello che quotidianamente i soccorritori si ritrovano ad affrontare e che ogni giorno l’associazione tenta di insegnare ai nuovi volontari. Scenari che vanno dal trauma alla maxiemergenza.

Particolare menzione poi è andata al premio Luisa Monti che la squadra della Cri Marche si è aggiudicata duranta la gara. Un trofeo speciale che premia l’affiatamento tra i ‘giocatori’ e il rapporto con i pazienti.

L’Oscar ricevuto ha ricordato alla cittadinanza come preparazione e professionalità siano sinonimo di sicurezza. Quella che quotidianamente, nella vita reale, i volontari della Croce Rossa offrono agli osimani.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2018 alle 11:38 sul giornale del 07 febbraio 2018 - 1183 letture

In questo articolo si parla di attualità, cri, croce rossa, apollino d\'oro, riconoscimento

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aRpw





logoEV
logoEV