Sanità: dal 1 gennaio 2018 parte una nuova avventura per la sanità osimana

1' di lettura 01/01/2018 - A conclusione dell'anno 2017 è tempo, per l'amministrazione Pugnaloni, di fare il punto della situazione sulla questione sanità. La fusione tra l'Ospedale di Osimo e l'Inrca di Ancona diventa realtà dal 1 gennaio 2018, ampliando la sfera dei servizi al cittadino, gestendo la struttura ospedaliera che rimarrà ospedale di rete.

I lavori di ampliamento del pronto soccorso sono partiti, iniziando dal piano superiore per permettere comunque l'operatività negli attuali spazi così da non creare disagi. Dei 48 operatori sanitari, 30 resteranno nell'Asur mentre gli altri diventeranno dipendenti dell'Inrca.

Per quanto riguarda la chiusura della Farmacia dell' Ospedale al momento la situazione verrà gestita con l' aiuto del personale interno, nell'attesa, si parla di un mese massimo, che la nuova gestione possa programmare il futuro in termini di forze lavoro, investimenti in tecnologia e nuovi servizi.






Questo è un articolo pubblicato il 01-01-2018 alle 17:30 sul giornale del 02 gennaio 2018 - 2482 letture

In questo articolo si parla di ospedale, politica, inrca, servizi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQks





logoEV