utenti online

Loreto. crisi Ragaini, nessun accordo sulla mobilità. Sindacati: 'futuro incerto per tutti'

1' di lettura 18/09/2017 - Si è conclusa oggi con un mancato accordo la procedura di mobilità aperta dalla Ragaini Radiatori di Loreto con 160 esuberi, non è stato travato nessun accordo tra le parti sulla riduzione degli esuberi ne su di un incentivo ragionevole ne tanto meno su una rateizzazione più breve delle spettanze dovute.

Non è servito l’intervento della Regione, che si è fatta carico di periodo aggiuntivo di cig in deroga che doveva servire per trovare soluzioni alternative. Quello che emerge è un’azienda e dei “manager” incompetenti e senza progetti futuri che non ha voluto mai trovare veramente una soluzione al dramma che si stava consumando, non è stato mai possibile istaurare un rapporto serio per trovare soluzioni accettabili, oggi l’epilogo con il mantenimento degli esuberi dichiarati all’inizio e la consapevolezza di un futuro incerto anche per chi resta e non solo per chi verrà licenziato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-09-2017 alle 18:40 sul giornale del 19 settembre 2017 - 824 letture

In questo articolo si parla di sindacati, economia, Fiom-Cgil, cisl marche, fim-cisl, uilm-uil

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aM9D