utenti online

Maxi operazione dei carabinieri di Osimo: sgominata la banda dei Bancomat

1' di lettura 15/09/2017 - I  carabinieri  di Osimo, in esecuzione dell’ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari con  braccialetto elettronico  e decreto di sequestro  messa dal Tribunale di Ancona  lo scorso 11 settembre,   hanno arrestato i 3 delinquenti pugliesi  che depredavano la nostra regione, specializzati negli assalti agli sportelli bancomat utilizzando ordigni esplosivi artigianali e gas acetilene.

L'operazione, condotta con in collaborazione con i militari foggiani, si è conclusa nella notte di mercoledì in Puglia, dove i tre arrestati risiedono. Si tratta di : B.A., 30 anni pluripregiudicato (capo-banda); P.A. 35 anni pluripregiudicato; B.R., 21 anni pluripregiudicato.

Sono tutti indagati per furto aggravato ai danni di sportelli bancomat mediante esplosione, riciclaggio e detenzione illegale di sostanze esplosive in concorso , con recidiva specifica e reiterata per tutti, con le circostanze aggravanti dell’aver commesso il fatto in più persone riunite e con inaudita violenza su cose esposte per necessità alla pubblica fede e con grave pericolo per l’incolumità pubblica.

La banda è inoltre ritenuta responsabile anche del furto aggravato in concorso e continuato di un' Alfa 156, rubata proprio ad Osimo nella notte del 4 febbraio scorso utilizzata per l’assalto al bancomat di San Biagio e subito rinvenuta dagli investigatori osimani.

Solo a carico di B.R., si procede anche a seguito di altri 2 furti perpetrati a Falconara e Trecastelli in concorso con persone in corso di identificazione, utilizzando lo stesso modus operandi, con bottino di 60 mila euro complessivi .

L'insieme dei colpi, fra Osimo, Falconara e Trecastelli, aveva portato al bottino coplessivo di 163 mila euro.








Questo è un articolo pubblicato il 15-09-2017 alle 11:48 sul giornale del 16 settembre 2017 - 2034 letture

In questo articolo si parla di cronaca, osimo, vivere osimo, roberto rinaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aM4a