utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Episodio gif di Pugnaloni, la solidarietà alla consigliera Mariani di Ancona Provincia Civica

2' di lettura
988

Il Gruppo consiliare di Ancona Provincia Civica esprime la propria solidarietà alla Consigliera del Comune di Osimo Maria Grazia Mariani per la violenza subita a mezzo fb da parte del Sindaco di Osimo Pugnaloni che in risposta alla sua azione politica ha postato la Gif di un uomo che picchia una donna .

Pugnaloni dal canto suo si è subito scusato chiamando in campo l'educazione avuta fin da piccolo dalla sua famiglia e spiegando che si è trattato di mero errore di digitazione e che i suoi detrattori politici erano caduti in basso .

Una giustificazione che non regge ed inaccettabile che dimostra soltanto che chi è caduto in basso scadendo nel ridicolo è proprio lui , che rappresentando una città e le istituzioni ha il dovere di non giocare e perdere tempo con fb, probabilmente scadendo in quello che il subconscio desidererebbe.

Riteniamo la responsabilità di questa azione quantomeno stupida , e riteniamo altresì inadeguato Pugnaloni per aver messo in difficoltà un Partito già abbondantemente in difficoltà che va proclamando tolleranza ed accoglienza mentre suoi rappresentanti inneggiano all'uso della pistola , della boxe , deridono chi non la pensa come loro e addirittura offendono pubblicamente alte Autorità di questo Stato democratico .

Un partito che ultimamente è alle prese con non pochi scivoloni da parte dei suoi rappresentanti (leggasi Urbisaglia e Ragni) e che peró si indigna a fasi alterne a seconda di chi fa certe gravi affermazioni. Intendiamo in questa ottica condannare altresì la deplorevole azione intimidatoria posta in atto a Camerano in merito alle critiche sull'accoglienza ai migranti.

Riteniamo che il tema dell'accoglienza vada sensibilizzato dalle amministrazioni al fine di non ingenerare populismi e atti del genere poiché si tratta di rifugiati politici che hanno diritto a rimanere sul territorio nazionale con tutte le garanzie.

Evidentemente chi ha posizionato l'adesivo e l'articolo sull'altare ha delle posizioni estremiste che non possiamo tollerare in alcun modo. Rimaniamo comunque scettici sull'incertezza sull'accordo Sprar perpetrato tra Prefettura e Comuni in quanto non se ne conoscono ancora contenuti e soprattutto effetti.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-09-2017 alle 08:37 sul giornale del 02 settembre 2017 - 988 letture