utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > CULTURA
comunicato stampa

Castelfidardo: le numerose attività del “Meucci” di Castelfidardo

5' di lettura
533

Itis A.Meucci - Castelfidardo
Gli studenti dell’Istituto “A. Meucci” di Castelfidardo, il 6 maggio 2017, presso il Cinema-Teatro “Astra” hanno incontrato alcuni ex studenti dell’Istituto, che si sono particolarmente distinti in ambito professionale e in campo sociale.

A partire dalle ore 10:00, si è tenuta una manifestazione, “Il Meucci premia il Meucci”, che ha visto protagonisti gli studenti attualmente frequentanti, alcuni ex studenti dell’Istituto e gli “Amici del Meucci”. Dopo il saluto alle autorità presenti, nel corso della mattinata, sono stati premiati gli allievi meritevoli e gli autori dei migliori articoli del giornale d’istituto “Cronache dal Meucci”, coordinato dalla Prof.ssa Lorena Carnevali.

La manifestazione è stata presentata dall’ex studente Enrico Selleri, che ha dato la parola anche ad altri ex allievi, che si sono realizzati in ogni attività o segnalati per magnifiche “sorprese”. La premiazione degli articoli più belli ed originali è stata effettuata da Fulvia Marchiani, Presidente della Fondazione Carilo, mentre i ragazzi meritevoli - per l’anno scolastico 2015/2016 - sono stati premiati dalla Banca di Credito Cooperativo di Filottrano (sede di Osimo).

Sono stati inoltre proiettati tre video: “La mia scuola”, realizzato da 4 Alsa (Liceo Scienze Applicate), per il progettoconcorso “Corti di classe”; il cortometraggio “Arbuz”, frutto dell’attività laboratoriale di videomaking, cinema e recitazione e il filmato del Progetto “Destinazione futuro”, prodotto dalla 4 BLSA. Le attività della mattinata sono state scandite secondo questa scaletta. Dopo un video introduttivo dell’Istituto, c’è stata l’esibizione del gruppo musicale Sound of Jupiter - Creep (Radiohead).

A seguire, l’introduzione all’evento “Il Meucci premia il Meucci” e i saluti delle autorità presenti, ossia del Presidente del Consiglio comunale, del Direttore di sede dell’Istituto “Meucci”, il prof. Pierluigi Maggini, dei Dirigenti Scolastici dell’I.C. “Soprani” e “Mazzini” di Castelfidardo, del Presidente della Fondazione Carilo e del Direttore della BCC di Osimo. Dopo i saluti degli ex-studenti invitati all’evento, c’è stata la presentazione dell’associazione Amici del Meucci.

Poi, il cortometraggio della 4 Alsa, La nostra scuola, per il progetto Corti di classe, coordinato dalla Prof.ssa Raffaella De Sanctis, con la presentazione degli studenti coinvolti, la premiazione e le menzioni speciali per gli autori degli articoli degli Studenti del Meucci. Dopo l’esibizione musicale del gruppo Sound of Jupiter - Stairway to Heaven (Led Zeppelin), c’è stata la presentazione del laboratorio del videomaking, curato da Ilenia Pace, e la visione del cortometraggio Arbuz + Dietro le quinte.

Interessanti sono stati l’intervista con l’ex studente Mattia Toccaceli, con video showreel per Emti Production, e il video di saluti alla scuola da parte di alcuni personaggi dello spettacolo. È stato proiettato, per giunta, il video del progetto Destinazione futuro della 4BLSA, coordinato dalla Prof.ssa Monica Sirotti, con la presentazione degli studenti coinvolti. Dopo la premiazione degli allievi che si sono distinti nell’anno 2015/2016, c’è stato il discorso dello studente Paolini Mirco, che lavora nelle produzioni cinematografiche e visive e che ha presentato lo showreel dei progetti ai quali ha lavorato.

A conclusione della cerimonia, il discorso del sindaco di Castelfidardo, Roberto Ascani, e l’esibizione musicale del gruppo Sound of Jupiter - Balliamo sul mondo (Ligabue). Tale evento è stato possibile grazie alla collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Castelfidardo e, senza dubbio, all’intenso lavoro e impegno dei docenti dell’Istituto, in particolar modo della Prof. ssa Sofia Frontini e del Prof. Gabriele Calducci.

Il 22/5/2017 invece, presso il palazzetto sportivo di Castelfidardo, hanno incontrato Gianpietro, il padre di un ragazzo che si chiamava Emanuele. Un papà, per l’appunto, che ha perso il proprio figlio il 24 Novembre 2013. Emanuele era un ragazzo pieno di energia, straordinario, ma che purtroppo se n’è andato all’età di 16 anni, gettandosi nel fiume vicino casa a Gavardo (BS), dopo aver assunto sostanze stupefacenti.

Dalla storia di Emanuele nasce “Lasciami Volare”, un doppio libro che aiuta a riflettere sul rapporto GenitoreFiglio attraverso il miglioramento del dialogo e nasce anche “Hope", il libro che Gianpietro iniziò a scrivere insieme ad Emanuele quando era ancora in vita e che è riuscito a completare soltanto dopo la sua scomparsa. L’incontro con gli studenti del “Meucci” è stato appassionato, toccante, commovente anche perché ha coinvolto tutti. Giampietro ha abbracciato a lungo coloro che volevano salutarlo dedicando a ciascuno il proprio tempo.

Ricordiamo, infine, che il 27 febbraio 2017 gli studenti del “Circolo Fotografico Studenti del Meucci” di Castelfidardo si sono recati a Portonovo, alle pendici del Conero, per un’escursione fotografica in compagnia di alcuni docenti, come il Prof. Valter Matassoli, e degli esperti del “Circolo Fotografico Giacomelli” di Osimo. Dopo aver preparato adeguatamente l’attrezzatura fotografica, essi hanno raggiunto Baia Verde.

Gli studenti sono stati divisi in gruppi ed hanno seguito le indicazioni ed i suggerimenti di un fotografo esperto. Alcuni di essi si sono concentrati sul mare e sulla linea d’orizzonte, altri sulla terraferma e altri ancora hanno ripreso dei soggetti in movimento con la tecnica della “lunga esposizione”. Il gruppo si è recato poi presso la Spiaggia della Vela per fotografare la natura, immortalando la spiaggia e il mare con tutte le sue gradazioni di colore.

La spiaggia è divisa in due calette una, ampia e caratterizzata da grandi sassi, e l’altra, molto piccola, con un fondo di ghiaia che si è prestata ai vari effetti. L’escursione si è conclusa nel tardo pomeriggio con piena soddisfazione degli studenti e degli adulti accompagnatori





Itis A.Meucci - Castelfidardo

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2017 alle 18:29 sul giornale del 30 maggio 2017 - 533 letture