utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

Calcio: coppa di lega 7 Sportware, Il Csm vince 6 - 5 con il Civitanova 07’

2' di lettura
490

San Biagio di Osimo, Martedì 23 maggio 2017: 20 secondi e Scolpati fa subito capire che non “c’era trippa per gatti” in questa finale fortemente voluta dai castellani. Ma il Civitanova 07’ non si scompone, anzi…Registra la linea difensiva ancora più a ridosso di Antinori e nel giro di 5 minuti con una incursione dalla destra di Doda pareggia bellamente.

Nonostante il buon ritmo sugli esterni, il Csm diventa pericoloso solo da palla ferma (Sampaolesi coglie il palo al 8’). I ragazzi di mister Emili guadagnano palloni a centrocampo e da uno di essi, sfonda in contro balzo Sbrascini da poco dentro l’area. Pochi istanti e in contropiede Luca Sampaolesi riequilibra. Ma lo 07’ è in palla e il Csm incespica troppo nelle trame. Al 18’ è ancora Sbrascini che è lesto a ribadire in rete un tentativo respinto da un bel tiro di Ballarini. Non passano 2 minuti che Doda si esibisce in una splendida punizione sul “sette”, imprendibile per il giovane Zitti.

Sul 4 a 2 Cintioli non esita a intervallare i propri atleti. Al 26’ a Marco Sampaolesi riesce il tocco sotto porta per il 3 a 4 e prima di andare a riposo capitan Tusino esalta l’uscita bassa di Zocchi. L’estremo civitanovese diventa il vero protagonista nella ripresa nei primi minuti salva da tiri della distanza dei vari Scolpita e Sampaolesi, magico sul secondo tentativo di quest’ultimo. Al 15’s.t. si dovrà arrendere su colpo di testa ravvicinato di Baldi. 4 a 4.

Cimini e compagni scompaiono sotto i colpi dell’avversario. La stanchezza rende vana anche un’incursione di Doda a 3 minuti dalla fine, la conclusione finisce fuori di poco. Si va ai tempi supplementari, dove Scarponi con una bordata dalla trequarti porta in vantaggio il Csm. I bianco neri non mollano e nella seconda parte dopo aver sfiorato con Scolpati fanno il 6 a 4 con Marco Sampaolesi. Bello quanto inutile il goal di Sbrascini a pochi secondi dalla fine, che raccoglie un traversone dalla sinistra di Antinori. Coppa che va al team di Castelfidardo che la dedica al compianto Lorenzo Manuali.



Questo è un articolo pubblicato il 25-05-2017 alle 15:50 sul giornale del 26 maggio 2017 - 490 letture