utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > CULTURA
comunicato stampa

Camerano: sabato 6 maggio, inaugurazione della mostra fotografica "“Conero i sentieri del lavoro”

2' di lettura
654

Riviera del Conero
Quante volte siete stati sul Monte Conero? Pensate di conoscerlo bene e di essere passati su tutti i percorsi esistenti? Sapete dell’esistenza di diversi cunicoli? Volete sapere qualcosa in più sui siti di maggior interesse? Tutti questi quesiti troveranno risposta sulla più completa guida fino ad oggi realizzata “Conero i sentieri del lavoro”, nel quale l’autore Francesco Burattini descrive i sentieri e le vicende note e meno note che ne hanno segnato la storia e il tempo di questa montagna verde che si affaccia sul mare.

Ai capitoli su geologia, flora, fauna, storia, arte e toponomastica, seguono informazioni dettagliate sui centri abitati del Parco, sulla cucina e sul vino Rosso Conero, sugli avvenimenti di rilievo conosciuti e documentati chiudendo con alcuni segreti che aprono la curiosità di tutti coloro che desiderano avere una visione più ricca e dettagliata di tutto il Parco.

Appuntamento Sabato 6 Maggio a Camerano: - ore 17,15 presso la Galleria dell’Associazione “Le Muse” Piazza Roma, 19 per l’inaugurazione della mostra fotografica “Francesco Burattini - Alpinismo, esplorazioni, libri, carte e articoli: quarant'anni di montagna vissuta e documentata”; - ore 18,00 presso la sede della Pro Loco Piazza Roma, 26 (entrata lato Teatro Maratti) per la presentazione del libro “Conero i sentieri del lavoro”.

Francesco Burattini è nato a Camerano nel 1952 ed è cresciuto sul Conero, monte che ha iniziato a frequentare all’età di 11 anni con il nonno Ferdinando, cavatore di pietra e agricoltore. Istruttore Nazionale di Alpinismo dal 1986 ha al suo attivo più di mille ascensioni tra Alpi ed Appennini.

Attualmente è Presidente della Scuola di Alpinismo ed Arrampicata Libera “La Fenice” per le sezioni CAI di Ancona, Jesi, Pesaro e Fabriano. Ha scritto numerose guide e due volumi sulla storia dell’alpinismo nelle Marche e nel Gran Sasso d’Italia.

Il suo libro di maggior successo è la “Guida al Parco del Conero” (1985). L’incontro rientra nell’edizione 2017 della manifestazione “Mobilità Dolce” che in generale vuole essere momento di gioia e di aggregazione, evidenziare tradizioni ed eccellenze del territorio, nonché sede di confronto su temi cari all’ambiente: mobilità sostenibile, turismo “verde”, agricoltura di qualità e, più in generale, economia Green.

Come per le precedenti due edizioni teatro dell’evento sarà Camerano, Città Sotterranea e del Rosso Conero, che ospita tutte le iniziative in calendario, indirizzate a grandi e bambini. Con questa grande vetrina della sostenibilità si evidenzia l’importanza ai fini ambientali, economici e turistici, dell’Area Protetta del Conero e dei Parchi delle Marche.





Riviera del Conero

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-05-2017 alle 17:03 sul giornale del 05 maggio 2017 - 654 letture