utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

'Bordoni:' approvate all'unanimità in coniglio provinciale due mozioni su di viabilità e difesa idraulica'

2' di lettura
1724

Viabilità, ambiente e difesa idraulica sono state le tematiche di due mozioni discusse ieri in consiglio provinciale , a firma del Consigliere del Gruppo Misto Monica Bordoni e votate dal consiglio all’unanimità.

Deviazione traffico pesante dalla SS16 Adriatica alla A14 tratto Ancona Sud /Portorecanati con pedaggio gratuito, Dopo il crollo del ponte autostradale 167 sulla SP10 “Camerano-Loreto”, il traffico sulla SS16 Adriatica e la SP 2 si è notevolmente intensificato creando gravi problemi in termini di viabilità , di inquinamento ambientale nonché acustico ed a pagarne le conseguenze sono in primis sono i residenti della frazione Osimo Stazione.

Con la stagione estiva alle porte e le strade secondarie non dimensionate a supportare un traffico così intenso , si è richiesto un impegno da parte della Presidente al fine di organizzare un tavolo di lavoro con tutti gli Enti competenti ed iniziare una trattava, urgente ed indispensabile , con la società Autostrade affinché autorizzi la deviazione gratuita del pedaggio almeno dei mezzi pesanti, considerando soprattutto che la responsabilità di questa grave situazione deriva proprio dalla società autostradale stessa.

Non solo, anche una altro importante atto in materia di opere idrauliche . A seguito degli eventi alluvionali del settembre 2006 che aveva colpito molti Comuni della nostra Provincia provocando esondazioni di diversi corsi d’acqua, con importanti danni al territorio ed alle cose, il Ministero aveva stanziato oltre 11 milioni di euro per la realizzazione di opere urgenti per la difesa idraulica nei Comuni dichiarata danneggiati , ad oggi ancora stiamo aspettando la realizzazione di molte delle suddette opere che interessa in particolar modo: Fosso Rigo (Castelfidardo, sembra che a breve inizieranno i lavori), Fosso di Castelferretti Fosso Scaricalasino , entrambi sembravano che le procedure siano sospese (quest’ultimo sospeso), Fosso di Offagna , Fosso San valentino e Fiume Misa.

Ad aggravare la situazione burocratica anche la Legge DelRio che ha passato le competenze alla Regione. Per le suddette motivazioni si dato mandato alla Presidente di redigere una relazione dello Stato dell’arte degli interventi per la pulizia e la manutenzione straordinaria degli alvei dei corsi d’acqua per le opere di fdifesa idraulica da realizzarsi sia quelli in capo alla Provincia che alla Regione, corredata di stanziamenti ed impieghi dei fondi.

E’ assurdo che dopo 11 anni i lavori siano ancora al palo e nessuna opera di mitigazione del dissesto idrogeologico sia stata realizzata con il rischio di subire un’ ulteriore alluvione con quanto ne consegue in termini di danni al territorio, alle cose, alle attività produttive che obbliga ad interventi economici imponenti per il ripristino della normalità piuttosto che impegnare tali risorse in prevenzione.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-04-2017 alle 16:36 sul giornale del 29 aprile 2017 - 1724 letture