Castelfidardo: rassegna di teatro dialettale Madre Legua, venerdì il gran finale con i “Gira…soli”

2' di lettura 29/03/2017 - Si annuncia con un “tutto esaurito” e promette un carico di risate la serata conclusiva della sesta edizione di Madre Lengua, la rassegna dialettale amatoriale che venerdì - ore 21.00, cine-teatro Astra - vede in scena fuori concorso la compagnia organizzatrice de “I Gira…soli”.

Gli ultimi tagliandi sono disponibili in prevendita in piazza della Repubblica alla Pluriservizi Fidardense (orario 10.00-12.30) al costo di 5 €. L’esibizione del noto gruppo fidardense rappresenta il clou di un impegno distribuito lungo tutto il mese di marzo, durante il quale si sono avvicendate sul palco offrendo uno spazzato della propria terra, lingua e tradizioni, “Il Focolare” di Villa Musone di Loreto, il “teatro della Solidarietà” di Porto Sant’Elpidio, “El Passì” di Jesi, “La Nuova” di Belmonte Piceno, le quali si contendono i premi assegnati dalla giuria al miglior attore, attrice, caratterista, sceneggiatura, il premio speciale “Madre Lengua” e quello direttamente espresso dal voto di gradimento del pubblico.

La proclamazione dei vincitori sarà preceduta dall’omaggio a Paolo Bugiolacchi - indimenticato scrittore e storico - per voce del figlio Carlo che ne declamerà dei versi e dalla rappresentazione di “Qui ce penso io (la guera è ‘na truffa)”, remake aggiornato e migliorato di un testo di Stefano Pesaresi e Roberto Perini che ha già raccolto tanti consensi.

Al centro della narrazione, la famiglia di Angelo ed Elisa, dove arrivano i suoceri della figlia innescando un curioso intreccio tra il nonno col pallino della prima guerra mondiale, una cognata zitella e sognatrice, una cameriera spagnola e un figlio omosessuale; una situazione esplosiva che richiede l’intervento del capofamiglia “Qui ce penso io”. Interpreti: Fabio Strappato, Giordana Lanari, Lara Pesaresi, Barbara Fani, Roberto Perini, Brunella Borbotti, Luciano Palanga, Ivana Zagaglia, Franco Nobili, Fausto Massaccesi, Maria Rita Cesaretti, Christian Staffolani, Stefano Pesaresi. Audio e luci Massimo Gigli.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2017 alle 08:40 sul giornale del 30 marzo 2017 - 766 letture

In questo articolo si parla di cultura, castelfidardo, spettacoli, Comune di Castelfidardo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHWZ





logoEV