utenti online

Bordoni (Civiche): 'Comune e Astea tacciono su cabina elettrica di via Abbadia'

2' di lettura 26/03/2017 - Inevasa e ignorata la nota inviata tramite Pec lo scorso 25 febbraio dove chiedevo un intervento urgente di limitazione accessibilità nonché di schermatura, alla cabina elettrica Enel MT/ BT 00198 sita all' interno dell' area giochi di via Baracca fraz Osimo stazione /Abbadia .

La richiesta era doverosa e necessaria, dopo aver letto la relazione dell Arpam a seguito di un sopralluogo che rilevava la necessità di predisporre una limitazione di accessibilità delle parti della cabina in questione, nel breve periodo , ai fini precauzionali , vista la contiguità della cabina con L' area giochi per l infanzia.

Non solo il Comune non ha risposto alla missiva dell Arpam , ma sta rimpallandosi la competenza dell intervento con l Astea, questa ultima dice che il Problema è in capo al Comune ed il comune dice il contrario . Fatto sta che l 'urgenza dei lavori , a tutela della salute dei cittadini è in barba alle istituzioni, in una frazione tra l altro dove il rapporto di inquinamento e salute e' già molto borderline .

Non solo , il fatto ancora più grave è che Astea e amministrazione comunale stanno nel frattempo cercando altri siti su Osimo stazione dove istituire un' altra cabina elettrica . Individuata dapprima l area di fronte al parco giochi (dove c'è il supermercato, ottica ecc) precisamente ss adriatica 56, ipotizzando addirittura un esproprio dell area, poi grazie al dissenso di molti condomini si sono indirizzati verso in altra area . I cittadini residenti sono come al solito sono lasciati all oscuro di tutto, ignorati , ma le ripercussioni dei danni saranno sulla loro e sulla nostra pelle. Il consigliere comunale


   

Monica Bordoni 
Consigliere Liste Civiche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-03-2017 alle 18:01 sul giornale del 27 marzo 2017 - 1609 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aHQv