utenti online

Sirolo: giovedì 23 marzo, al Parco del Conero Workshop 'Efficenza energetica strutture ricettive'

Riviera del Conero 4' di lettura 22/03/2017 - La Camera di Commercio di Ancona , Legambiente Marche e Parco del Conero con il supporto tecnico di AssoEGE (Associazione nazionale esperti gestione dell'energia), nell'ambito del progetto EU Sme energy check up, organizzano il prossimo 23 marzo alle ore 16.30 presso il Centro visite del Parco del Conero di Sirolo, il workshop ' Efficenza energetica per le strutture ricettive.

Dalla diagnosi energetica alle opportunità di finanziamento regionale e nazionale' rivolto alle strutture ricettive, di ristorazione, negozi e gelaterie che operano nel territorio, con l'obiettivo di informarle sull'importanza strategica della Diagnosi Energetica e di fornire una panoramica sulle varie opportunità di finanziamento nazionali e regionali, in particolare del prossimo Bando regionale POR FESR "Energia per l'impresa".

La Camera di Ancona, da due anni impegnata in qualità di partner Unioncamere nel progetto di SME Energy Check Up (finanziato nell'ambito del programma di cooperazione transfrontaliera IEE - Intelligent Energy Europe), in questa occasione è accanto a due partner d'eccezione: Legambiente e Parco del Conero (che ha ottenuto la Carta Europea del Turismo sostenibile) la cui vocazione è quella della salvaguardia del territorio e dello sviluppo sostenibile delle strutture ricettive che vi si trovano.

Legambiente, Parco del Conero e Camera di Commercio, all'inizio di primavera e alle soglie dell'apertura della stagione turistica, intendono promuovere il risparmio di energia per le micro e piccole imprese che si occupano di accoglienza e ristorazione (alberghi, gelaterie, vendita al dettaglio di prodotti alimentari, uffici turistici, vendita di prodotti di genere non alimentare, ristoranti, bar, fast-food) e di favorire l'incontro tra biosgni di efficientamento delle imprese e l'offerta sul mercato di materiali, impianti, strumenti e tecnologie per il risparmio energetico.

A tal fine, è stata avviata una piattaforma on line dove le imprese gratuitamente hanno a disposizione: uno strumento "Energy scan" che consente di misurare il proprio consumo energetico e confrontarlo con quello di strutture analoghe, italiane ed europee, e quindi conoscere quali misure attuare per ottenere significativi risparmi (come funziona l'energy scan)- una serie di informazioni e suggerimenti pratici sulle misure da adottare nella propria struttura per ottenere significativi risparmi energetici: "Quanta energia si consuma nel tuo settore?" Bar e Ristoranti; Alberghi, Negozi,Uffici; una lista di fornitori di servizi e/o tecnologie che potranno contribuire a realizzare le misure per il risparmio e il miglioramento dell'efficienza energetica.

Si tratta dunque di un elenco di imprese che effettuano la vendita/installazione di: impianti fonti rinnovabili, involucri edilizi, sistemi di condizionamento, di illuminazione, etc. Al termine dell'incontro, infine, le strutture presenti saranno guidate nella compilazione dell'Energy scan uno strumento molto snello e veloce che consente di realizzare una prima analisi energetica con l'individuazione dei principali consumi e di alcune misure di intervento di efficientameno.

Per agevolare la compilazione dell'energy scan è bene che gli imprenditori che parteciperanno all'incontro si premuniscano di un supporto informatico (portatile o tablet) e di alcuni dati annuali di consumo: portando la bolletta elettrica anno 2016 oppure utilizzando la "Scheda raccolta dati energetici" disponibile sul sito www.an.camcom.gov.it. Come Camera di Commercio siamo entusiasti di poter offrire agli attori economici del comparto turistico un incontro formativo accanto a Legambiente ed Ente Parco.

Spiega il Presidente della Camera di Commercio di Ancona Giorgio Cataldi: 'Da anni stiamo cercando di dare nel territorio un’interpretazione pratica della green economy facendone economia della qualità che trova i suoi punti di forza nei valori dell’ambiente, della sostenibilità sociale, dell’innovazione, dell’eco-efficienza, della progettazione di spazi abitativi davvero nuovi perché non solo tecnologici e rispettosi dell’ambiente, ma anche accessibili a tutti.

Tutto questo nella convinzione che, se il principale driver di sviluppo oggi è la sostenibilità l’unica modalità efficace per attuarla sia quella di uno sforzo collaborativo comune dove imprese di qualità dialogano con Pubblico di qualità e una società civile di qualità capace di rileggere in chiave sostenibile anche l’accoglienza turistica'.

'E’ un’iniziativa preziosa -commenta il Presidente del Parco del Conero Gilberto Stacchiotti- per orientare ad una maggiore sostenibilità le strutture alberghiere. Un’occasione di cultura che attraverso il risparmio energetico aiuta il turismo a rispettare l’ambiente.

Una proposta da cogliere al volo proprio dagli operatori di Numana e Sirolo che stanno definendo il piano delle strutture ricettive secondo standard di riqualificazione. Concretezza che fa bene a tutti'. Infine, Francesca Pulcini, Presidente di Legambiente Marche, rileva che: "Cresce sempre più il numero di turisti coscienziosi e responsabili nei confronti dell'ambiente.

Questo significa anche l'aumento di attenzione nella ricerca di strutture ricettive che non vadano in contrasto con i principi della sostenibilità ambientale. Natura, eccellenze enogastronomiche ed energie rinnovabili rappresentano, inoltre, punti di forza su cui far leva per valorizzare il nostro territorio e per incentivare il turismo nella nostra Regione, soprattutto adesso che gli eventi sismici ci impongono con forza la strada della qualità per ripartire".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-03-2017 alle 18:17 sul giornale del 23 marzo 2017 - 601 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, ancona, parco del conero, riviera del conero

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aHIR





logoEV
logoEV