M5S: 'il Pd si nasconde dietro la questione pregiudiziale'

2' di lettura 15/03/2017 - Ad Osimo il P.D. ha trovato un metodo stupido quanto autolesionista per dare sfogo alla sua vera natura: quello di essere “P.D. = Poco Democratici”. I Poco Democratici, ma con buonismo, con sorrisi rassicuranti e metaforiche pacche sulle spalle ai fessi di turno, vogliono mettere il bavaglio al dibattito in consiglio comunale e pretendono di far credere ai fessi di turno che lo fanno a norma di legge. Come?

Nel regolamento del consiglio, l’art. 27 disciplina la cosiddetta questione pregiudiziale. Si legge: “La questione pregiudiziale è quella che ha per oggetto la richiesta motivata di non discutere un determinato oggetto posto all’ordine del giorno.

Le questioni pregiudiziali possono essere sollevate da ogni consigliere prima dell’inizio della discussione sull’argomento che non si vuole trattare. Il Presidente apre subito la discussione sulla questione sollevata ed il consiglio decide con votazione”.

Abusando del regolamento, con forzature interpretative che chiariremo presto chiedendo la convocazione urgente della I Commissione, il P.D. ha sollevato ben tre questioni pregiudiziali su tre punti all’ordine del giorno nel consiglio comunale del 14 marzo 2017, per non affrontare il dibattito.

Mettendo a votazione se discutere oppure no un determinato punto, la maggioranza potenzialmente potrebbe sempre imporre di non discutere tutti i punti che non le piacciono, svuotando pericolosamente le funzioni del consiglio comunale.

La richiesta deve essere motivata, ma secondo i Poco Democratici, la motivazione può essere qualsiasi e nessuno può opporsi: la gatta della zia che ha partorito, accompagnare la moglie a fare shopping, oppure magari l’appuntamento dalla parrucchiera.

E vai! Tutte questioni pregiudiziali! Gentili consiglieri Poco Democratici, se non siete in grado di affrontare un dibattito e di argomentare le vostre ragioni, se non siete in grado di “parlare” nel parlamento cittadino e dopo aver parlato motivare eventualmente la vostra contrarietà, (lo capiamo che arrampicarsi sugli specchi a volte è faticoso e richiede un grande sforzo), non potete però mettere il bavaglio alla democrazia.

Ci vediamo in I commissione!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-03-2017 alle 17:00 sul giornale del 16 marzo 2017 - 570 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, osimo, Movimento 5 Stelle, Movimento 5 Stelle Osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHsx





logoEV