Loreto: barriere architettoniche, esposto al Comune dall'associazione 'Luca Coscioni'

Barriere architettoniche 1' di lettura 05/02/2017 - Il 25 gennaio è stato inviato alla Procura della Repubblica di Ancona un esposto verso il comune di Loreto per la mancata adozione del PEBA (piano eliminazione barriere architettoniche). Ci siamo dovuti rivolgere alla magistratura per avere giustizia, per far rispettare i diritti delle persone con disabilità motoria e sensoriale, far rispettare la legge; valutando eventuali responsabilità degli amministratori del comune di Loreto.

Non è solo una questione di mancato rispetto della normativa sulle barriere architettoniche, quello che non possiamo accettare è anche l’indifferenza e le mancate risposte dell’amministrazione comunale, che per legge è tenuta a dare.

Ma come è possibile che il comune di Loreto non risponde a quattro lettere di cui due del difensore civico regionale? Noi crediamo che in un paese civile ci deve essere lo stato di diritto, cioè uno stato dove le regole sono rispettate in primis dalle istituzioni pubbliche, come i comuni.

Se in Italia ci fosse una giustizia giusta, avremmo potuto far valere le nostre ragioni, la legge è dalla nostra parte, purtroppo temiamo che anche a causa della lentezza dei tempi della giustizia, sarà difficile; ma nonostante tutto, diamo fiducia alla magistratura. Comunque, se c’è ancora qualcuno che come noi, crede nella giustizia, nella legalità, nella trasparenza, nel diritto, nei diritti civili, nella libertà e nella democrazia, si faccia avanti e sostenga la nostra iniziativa.


da  Renato Biondini 
       Presidente Associazione 
       'Luca Coscioni' Ancona 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-02-2017 alle 19:27 sul giornale del 06 febbraio 2017 - 286 letture

In questo articolo si parla di disabili, attualità, barriere architettoniche, Associazione Luca Coscioni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aF9t





logoEV
logoEV