utenti online

Liste Civiche: 'Ipocrita l'asse M5S-PD , su ex-consorzio noi votato contro il manufatto'

1' di lettura 11/09/2016 - Meglio essere paragonato a Schettino o un amministratore improvvisato che essere al servizio di una catena di centri commerciali che vuole dominare Osimo, mettendo a libro paga partiti e movimenti o essere un consigliere del Pd.

Eh sì perché il velo di ipocrisia dell'asse Movimento 5 stelle e Pd si è dissolto l'altra sera al termine del consiglio di quartiere. Un imbufalito Monticelli dava una lezione agli assessori del Pd e Andreoli figlio, rei di non essere stati in grado di scaricare le colpe sulle Liste civiche che con le votazioni ai Consigli Comunali dell'ottobre 2014 e marzo 2015 potevano dire di non aver mandato avanti il fabbricato!

Molti dei presenti l'hanno sentita e la conclusione a cui l'asse Pd/M5S sono giunti e' che si doveva attaccare a testa bassa le Liste Civiche. Detto fatto! Improvvidi cospiratori da merendine al pubblico e da pubblico spettacolino che già era andato in scena con la farsa della fideiussione della Cosmo sulla strada di bordo, tanto che fintamente Monticelli aveva dimenticato di mostrare l'ultimo mancato rinnovo datato 4 agosto 2015 (gestione Pd/ Movimento 5 Stelle).

Mentre è provato che noi abbiamo detto no al proseguimento della costruzione del manufatto perché abbiamo votato contro e nessuno lo può negare, neppure il Movimento 5 Stelle; e' accertato che quest'ultimo servo di due padroni è tutto preso a attaccarci invece di chieder conto al Comune del conflitto di interessi della famiglia Andreoli, del commercialista e del perché i lavori proseguono, confermando che il loro unico interesse è difendere il Pd. Come diceva di fronte a tutti l'altra sera Monticelli. Un maloox.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-09-2016 alle 10:45 sul giornale del 12 settembre 2016 - 701 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aA4a





logoEV