Basket DNC: la Robur chiude la fase a orologio con una sconfitta: 65-72 da Porto San Giorgio

3' di lettura 18/04/2016 - La Robur chiude la fase ad orologio con una sconfitta. I roburini vengono battuti a domicilio dal Porto San Giorgio Basket per 65-72 e rimangono in tredicesima posizione. Nei play-out il destino dei ragazzi di coach David Luconi si incrocerà con quello della Pallacanestro Recanati.

Tornando al match un ko maturato nell’ultima frazione dopo che i roburini erano riusciti a raddrizzare la partita. Purtroppo ha pesato ancora una volta la partenza ad handicap ed un black - out finale. Adesso bisogna presentarsi al meglio a questi play-out dove la Robur dovrà guadagnare il prima possibile la salvezza.

Nel primo quarto i ragazzi di coach Luconi partono bene e vanno avanti sul 5-1, poi gli ospiti piazzano un break mortifero di 0-10 con le giocate di Chiorri e Traini dall’arco dei 6,25. I roburini limitano i danni nel finale con Redolf che trova il canestro del 13-22.


Nel secondo quarto i “senza testa” cominciano con pazienza a recuperare punto su punto, con il libero di Armento che regala il sorpasso sul 25-24 a 4’12’’ da giocare. Alessandroni mette due triple pesanti e i sangiorgesi tornano avanti, chiudendo sul 32-37.

Nella terza frazione la Robur mette in campo una difesa impermeabile e ed una manovra offensiva incisiva che permette ai “senza testa” di arrivare addirittura sul +10 (52-42 a 3’17’’ dal termine) confezionato da Dominguez e Armento. Si chiude sul 60-47.

Nell’ultimo quarto i ragazzi di coach Luconi hanno un black – out decisivo, appena 5 punti messi a segno contro i 25 degli ospiti, e subiscono la rimonta negli ultimi minuti da parte della compagine di coach Rocchetti. “Siamo stati discontinui durante il match, – precisa coach Luconi - non siamo riusciti ad avere la continuità necessaria nell’arco dei 40 minuti di gioco.

Purtroppo nell’ultimo periodo non siamo riusciti ad allenarci tutti insieme e questo ha influito negativamente sul nostro rendimento. Non è la prima volta in questa stagione che si perdono delle partite nel finale, quindi rispetto alle precedenti uscite abbiamo fatto un passo indietro. Inoltre questa sera dal perimetro abbiamo avuto delle percentuali decisamente basse.

Dobbiamo risolvere queste problematiche, allenandoci al meglio tutti insieme e migliorando le nostre percentuali dal perimetro, oltre a difendere in maniera diversa e trovando le soluzioni giuste in attacco. Faccio i complimenti a Porto San Giorgio che ha giocato nel complesso un buon match. Adesso incontreremo Recanati - conclude l’allenatore roburino – un avversario decisamente ostico, ma ci faremo trovare pronti per questo appuntamento.”


ROBUR OSIMO – PORTO SAN GIORGIO BASKET 65-72 (13-22; 19-15; 29-10; 5-25)

ROBUR OSIMO: Lupetti 3, Armento 13, Cardellini 13, Dominguez 17, Cardinali 2, David 3, Guisse 4, Loretani ne, Redolf 4, Carancini ne, Romagnoli ne, Principi 6 All. Luconi

PORTO SAN GIORGIO: Di Maggio 4, Ausili 7, Traini 19, Quondamatteo 3, Alessandroni 17, Leoni, Chiorri 22, De Jean, Morresi All. Rocchetti

Arbitri: Stefano Bottegoni di Grottammare (AP) e Francesco Giardini di Ancona.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-04-2016 alle 17:11 sul giornale del 19 aprile 2016 - 389 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, osimo, robur basket

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/av1p





logoEV