utenti online

Fugge dai domiciliari e depreda una tabaccheria. Arrestato un pregiudicato rumeno

1' di lettura 03/04/2016 - Nella tarda serata di venerdì la polizia di Osimo, diretta dal Vice Questore Mariella Pangrazi, ha controllato, lungo la strada statale 16, un' Alfa Romeo 147. Il conducente, identificato per un cittadino rumeno di 29 anni, plurigrediudicato, è risulato ravere a suo carico un provvedimento di obbligo di dimora a Civitanova, con divieto di uscire dall’abitazione durante le ore serali e notturne.

Gli agenti hanno sottoposto a perquisizione la vettura, scovando, nel vano bagagli, un cacciavite di grosse dimensioni e due sacchi di plastica contenenti stecche di sigarette di varie marche per un totale di circa 700 pacchetti la cui provenienza l'uomo non è stato in grado di chiarire.

Successive indagini hanno accertato che il fermato, soltanto pochi minuti prima, si era reso responsabile del furto dei tabacchi a danno di un bar di una stazione di servizio lungo l'Adriatica al confine tra Osimo ed Ancona. Per introdursi all’interno del locale , il malvivente ha forzato una porta laterale del bar rompendo anche un vetro antisfondamento.

Il cittadino rumeno è stato quindi arrestato per il reato di furto aggravato, avendo a suo carico la denuncia per la violazione dell’obbligo di dimora e per la violazione degli orari di uscita dalla sua abitazione. I tabacchi rubati e recuperati dagli agenti venivano restituiti subito al titolare del bar.

L’arrestato è stato tradotto presso il tribunale di Ancona, dove il giudice ha convalidato l'arresto e lo ha condannato ad un anno e 200 euro di multa, sottoponendolo alla misura cautelare degli arresti domiciliari.






Questo è un articolo pubblicato il 03-04-2016 alle 15:10 sul giornale del 04 aprile 2016 - 602 letture

In questo articolo si parla di cronaca, osimo, vivere osimo, roberto rinaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/avsQ





logoEV
logoEV