utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

La Asso lancia il progetto 'Buon Samaritano' per il recupero di generi alimentari

2' di lettura
779

Si tratta di un’intesa a scopo sociale con il fine di recuperare e redistribuire generi alimentari a chi ne ha bisogno. E’ quanto si prefigge il protocollo firmato dal presidente dell’Azienda Speciale Servizi Osimo (Asso), Luigi Giacco, e il legale rappresentante del Centro Sociale L’Accoglienza Onlus, Annarita Copparini.

Il protocollo si intitola “Disciplina la redistribuzione dei prodotti alimentari delle mense scolastiche del Comune di Osimo a fine di solidarietà sociale”. Su queste basi il Consiglio di Amministrazione della Asso ha attivato un progetto denominato ‘Il Buon Samaritano’, che permetterà di recuperare generi alimentari non consumati nelle mense scolastiche che, invece di trasformarsi in rifiuti, verranno destinati alla mensa gestita dal Centro Sociale L’Accoglienza Onlus.

Il cibo non consumato dai bambini, pertanto, ma comunque previsto nella razione giornaliera, verrà redistribuito alle persone bisognose che frequentano il Centro, il tutto rispettando le modalità previste dalle leggi relative al recupero degli avanzi a garanzia della sicurezza alimentare. Il periodo della raccolta seguirà indicativamente il calendario dell’anno scolastico, con la sospensione del servizio in coincidenza dell’interruzione dell’attività didattica.

Tutte le parti coinvolte si impegnano a rispettare le modalità operative concordate, al fine di garantire la massima sicurezza degli interventi ai soggetti beneficiari del servizio. Abbinata a questa intesa, la Asso sta studiando altre forme di recupero del cibo avanzato nei piatti dei ragazzi delle mense scolastiche.

Mentre prosegue il recupero a favore del canile comunale, gestito dalla Asso, è in progetto di trovare una convenzione di intesa con una società interessata ad attività di compostaggio per il recupero, ad esempio, di concime biologico. In attesa di questa seconda forma di recupero, la Asso e il Centro Sociale L’Accoglienza Onlus si dichiarano completamente soddisfatti dell’intesa raggiunta a beneficio di chi ne ha bisogno.


ARGOMENTI

da A.s.s.o

Questo è un articolo pubblicato il 30-03-2016 alle 19:28 sul giornale del 31 marzo 2016 - 779 letture