utenti online

Offagna: da venerdì effettive le dimissioni di Gatto. Zaffiri(Lega Nord): 'vuole salvarsi la faccia'

1' di lettura 25/02/2016 - La Lega Nord Marche interviene sulle dimissioni, annunciate dal Sindaco di Offagna Stefano Gatto, a seguito del dissesto finanziario in cui va incontro il Comune, costretto da una sentenza a pagare 1,2 milioni di Euro ai familiari del piccolo Amos Guzzini, per un dirupo, non segnalato, nel quale scivolò drammaticamente 18 anni fa perdendo la vita.

Secondo Sandro Zaffiri, consigliere regionale e segretario provinciale di Ancona della Lega Nord, la motivazione addotta dal Sindaco Gatto per dimettersi è solo un pretesto per uscire di scena salvando la faccia.

La disgrazia accaduta è stata gestita in modo poco trasparente dalle amministrazioni comunali di sinistra che si sono succedute negli ultimi anni, fino a quella attuale di Stefano Gatto, che non si sono preoccupate delle conseguenze dell'incidente.

Poca la trasparenza anche nella gestione dei soldi incassati dall'assicurazione. Si intravede una cattiva gestione, che va oltre questo drammatico evento, perpetrata per anni e che – secondo l'esponente leghista Sandro Zaffiri – ha portato il Comune di Offagna ad accumulare vari milioni di debiti.

Si prende a pretesto la drammaticità del caso e si imputano colpe ad una famiglia, che in realtà non ne ha, per nascondere una situazione debitoria già grave. Un dissesto finanziario annunciato già da tempo e sicuramente non causato dalla famiglia del piccolo Amos.


   

da Sandro Zaffiri
consigliere regionale Lega Nord Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-02-2016 alle 18:13 sul giornale del 26 febbraio 2016 - 1542 letture

In questo articolo si parla di politica, marche, lega nord, consigliere regionale, sandro zaffiri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/at9Z





logoEV
logoEV