utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Astea: a marzo parte la campagna pubblicitaria per il nuovo porta a porta

2' di lettura
636

Partirà a marzo la nuova campagna pubblicitaria di Astea Spa per informare gli osimani sulle novità del porta a porta attese per aprile. Al casting organizzato sabato scorso in via Guazzatore hanno partecipato 15 soggetti (compreso un cane addestrato a fare la raccolta differenziata), di cui ne sono stati selezionati 10 che compariranno nella cartellonistica e nel pieghevole illustrativo che verrà presto inviato alle famiglie.

Inoltre per gli spot radiofonici sulle quattro tracce ricevute, Astea ha potuto scegliere un brano messo a disposizione dal Maestro Marco Santini. La giuria che ha deciso i volti degli osimani che saranno protagonisti della campagna d’informazione della raccolta differenziata e che riceveranno un buono spesa come riconoscimento era composta dal direttore generale di Astea Massimiliano Belli, dal vicesindaco di Osimo Mauro Pellegrini e dal fotografo osimano Bruno Severini.

Astea organizzerà ora assemblee di quartiere per informare la cittadinanza sulle novità della differenziata, che verranno concretizzate a step suddividendo la città in tre zone. “Decideremo quale partirà per prima –ha spiegato il dg Belli- in base alle assemblee di quartiere e al conferimento dei contenitori, ma di sicuro si avvierà il nuovo servizio l’11 aprile, estendendolo alla seconda zona il 18 aprile e alla terza ed ultima il 26 aprile”.

Le novità principali saranno la raccolta porta a porta anche dell’umido e del vetro, con i pannolini invece a chiamata. Resteranno in strada solo i cassonetti del verde (sfalci d’erba) e quelli di batterie e medicinali, mentre l’azzurro (le lattine) andranno conferite nel giallo (la plastica).

Resterà invece escluso dalla nuova raccolta differenziata il centro storico, per il quale tuttavia saranno integrate le varie isole di prossimità per avere tutte le tipologie di cassonetti disponibili vicino casa. “L’obiettivo –spiega Belli- è raggiungere così il 75% di differenziata a inizio 2017, incrementando l’attuale 67% che fa già di Osimo un Comune riciclone”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2016 alle 00:18 sul giornale del 19 febbraio 2016 - 636 letture