Scomparsa del francescano P.Pancrazio: il ricordo di Mons. Tonucci

1' di lettura 06/01/2016 - Con l’occasione della morte, due giorni fa, del fondatore della Fraternità Francescana di Betania, l’Arcivescovo Delegato Pontificio di Loreto, Mons. Giovanni Tonucci, ricorda con le seguenti parole la personalità e l’opera di P. Pancrazio (al secolo Nicola Gaudioso):

“La scomparsa di P. Pancrazio Gaudioso tocca da vicino il Santuario di Loreto, perché il religioso Cappuccino è stato a lungo membro della comunità lauretana. Mi piace soprattutto ricordare il ruolo che l’allora Fra’ Pancrazio svolse per ottenere che la venerata statua della Madonna di Loreto, conservata all’interno della Santa Casa, avesse una più degna corona.

Per anni promosse questa iniziativa, ottenendo la concreta partecipazione prima di Pio XII e quindi di Giovanni XXIII. Fu proprio Papa Giovanni a porre la nuova corona sul capo di Maria, quando il 4 ottobre 1962 venne a Loreto per raccomandare alla Madre di Dio i lavori del Concilio Ecumenico che egli aveva convocato. Allora Fra’ Pancrazio non poté essere a Loreto, perché era stato inviato altrove dai suoi Superiori.

Egli fu però presente quando Papa Benedetto XVI tornò al Santuario di Loreto per ricordare il 50° anniversario di quel primo storico viaggio. Prego Dio che, nella sua infinita misericordia, riceva P. Pancrazio nella sua gloria e benedica la famiglia religiosa che egli ha fondato. Mi auguro che i suoi discepoli sappiano essere fedeli all’ispirazione da lui ricevuta, che essi dovranno continuare a vivere e testimoniare per il bene di tanti.”


dalla Delegazione Pontificia di Loreto




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-01-2016 alle 17:08 sul giornale del 07 gennaio 2016 - 638 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, loreto, Delegazione Pontificia di Loreto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aseZ





logoEV