Bordoni (Civiche): 'cacciati dalla conferenza stampa perché consiglieri di una certa minoranza'

2' di lettura 31/12/2015 - Incidente diplomatico in Comune per i consiglieri di opposizione Bordoni e Scarponi. Mercoledì 30 dicembre, noi consiglieri delle liste civiche ci siamo recati Comune per depositare dei documenti richiesti al Presidente del Consiglio.

Erano le 12,30 quando in sala Vivarini stava per iniziare una conferenza stampa indetta da Pugnaloni , per fare un resoconto dell’ operato dell’anno. Trovandoci già nel luogo abbiamo chiesto se potevamo restare come uditori , alla conferenza e dopo aver ottenuto l’assenso sia dal segretario Vignoni che di Pellegrini, ci siamo accomodati in silenzio ed in un angolo della sala, per ascoltare senza disturbare , ed esercitare un diritto spettante a qualsiasi consigliere comunale soprattutto per la tematica oggetto della conferenza.

Il clima cambia all'arrivo di Pugnaloni , che ad alta voce dichiara non gradita la nostra presenza ed ici inveisce contro dicendo che la stessa è stata convocata da lui ed è la sua personale. Chissà forse doveva parlare di fatti di famiglia? Eppure era presente tutta la giunta !

Sta di fatto che siamo stati cacciati alla presenza dei giornalisti e di tutta la giunta. Grave e antidemocratico oltre che discriminatorio il comportamento di Pugnaloni verso noi consiglieri di una certa parte di opposizione. Cacciati da chi invece dovrebbe tenere una condotta in termini di etica pubblica ineccepibile, da chi pure lunedì scorso in consiglio comunale , si autoincensa di avere ottime capacità di mediazione con le istituzioni ed i cittadini.

Riteniamo sia giusto formalizzare il trattamento ricevuto nelle opportune sedi affinché sia tutelata l' onorabilità e pari dignità che meritano tutti e in maniera indistinta i Consiglieri. Pugnaloni neppure oggi , fine del 2015, ha smentito il personaggio “goffo quanto borioso” che denota solo una certa incapacità di interpretare quotidianamente i valori di democrazia e pluralismo ideologico che avvicinano la politica alla gente. Inutili sono le sue chiacchiere di “partecipazione democratica” sono i fatti che contano, e qualche lezione di bon ton non gli guasterebbe.


da Monica Bordoni e  Antonio Scarponi 
     
Consiglieri Comunali Osimo
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-12-2015 alle 18:02 sul giornale del 02 gennaio 2016 - 1813 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ar8H