utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Liste Civiche. 'errore vendere le azioni Conerobus della Parko'

2' di lettura
886

La Bucci trasporti ha promosso ricorso al TAR per la vendita della azioni che la Parko aveva quale socio della Conerobus perché non avrebbe potuto esercitare il diritto di prelazione. Non era meglio non vendere e avere un ruolo sia pur piccolo ma ancora significato all’interno di Conerobus?

Avrebbe garantito ancora che non venissero tagliate delle corse fondamentali per Osimo, anche nell’ottica di incentivare l’uso dei mezzi pubblici. Ma la fame di incassare 400 mila euro da impiegare nel “ciclo elettorale” (Canapa docet) e di seguire le volontà di qualche dirigente sempre voglioso di tagliare tutto ciò che è partecipazione esterna al comune, ha reso la vendita delle azioni una sconfitta, più che un guadagno.

A poco conta che il prezzo sia stato doppio di quello messo a base d’asta, perché quello è il vero valore delle azioni, come era stato stimato nel 2012. La Park.o perde un pezzo, non fa incassi come il 2013 e assume personale per accontentare il sindaco e l’UDC; nessuna vera svolta si è avuta in tema parcheggi (soprattutto del centro) e incentivo all’uso dei mezzi e servizi pubblici.

Le persone che sono state assunte nell’ultimo anno hanno scavalcato quelli che lavorano da anni, altri che hanno “aderito politicamente” sono stati messi in ufficio, anche se c’è bisogno solo di mano d’opera. Tutto ciò è la prova di una società che pensa più a essere l’ultima sezione del partito piuttosto che una vera azienda.

L’esempio è dato dall’ufficio creato a Vitali nello stesso posto in cui svolge anche il ruolo di amministratore dell’Astea servizi s.r.l. (che è pure un doppione di quello esistente in Polizia Municipale); è la misura di come la società sia stata portata in una certa direzione, con la sicura complicità di tutto il Comune (organi politici e burocratici) che fingono di non vedere nulla se non avallare una politica dell’assenteismo ai propri ruoli, agli impegni e agli indirizzi ben chiari e evidenti. Poi si litiga con i cittadini che non vogliono pagare (cari) i servizi, per coprire i buchi e gli errori creati dalla politica.


ARGOMENTI

da Coordinatori Lista Civica Il Faro di Pesaro


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-12-2015 alle 16:51 sul giornale del 22 dicembre 2015 - 886 letture