utenti online

Liste Civiche: 'nuovo dietro front di Pugnaloni sulle scuole: 'la media di San Biagio si farà'

2' di lettura 23/11/2015 - L'ennesima giravolta sull'edilizia scolastica, stavolta tocca a San Biagio Il Comune farà la scuola media a San Biagio. Evviva. Pugnaloni e company hanno aderito al nostro programma di edilizia scolastica e garantiscono l’ampliamento necessario.

Va molto bene; facciamo fatica a crederci ma preferiremmo essere smentiti clamorosamente. Dunque, dopo il consiglio di quartiere di 10 giorni fa in cui la sinistra al potere schierata tutta all’incontro negava la scuola media a San Biagio se non previa raccolta di firme di nati, nascituri e pure ancora in cammino nei pensieri di molti sposi (il famoso patto generazionale).

Pugnaloni convoca i dirigenti scolastici di Osimo e il sindaco di Offagna e ribadisce che la scuola media rimane a Offagna, che la Caio Giulio Cesare deve prendersi tutta la struttura di piazzale Bellini e che la Kruger deve tornare in centro, possibilmente all’interno dell’Istituto Campana, rinvia la questione del ridimensionamento scolastico a data da destinarsi, si riserva di decidere se concedere o meno il rimborso delle spese di telefono ai tre istituti come in passato nelle amministrazioni 1999-2014.

Poi, ci dicono dal Comune, ritorna la dottoressa Magi dalla ferie e Pugnaloni espone la figuraccia che ha subito al consiglio di quartiere di San Biagio e viene estratto dal cilindro il solito argomento del dimensionamento scolastico sempre agitato dall’ufficio quando non si deve fare qualcosa o rinviare nel tempo.

Detto fatto, Pugnaloni promette agli interessati la scuola media a San Biagio, subito dopo guarda caso il ridimensionamento scolastico dei tre istituti che si farà entro dicembre, così a gennaio sarà pronto il progetto preliminare della scuola. Ricordiamo che uno studio di fattibilità era già stato fatto ai tempi dell’amministrazione Simoncini, come depositato e ricordato nel consiglio di quartiere di San Biagio, e se si fosse proceduto con quel progetto a settembre 2016 l'ampliamento sarebbe già stato realizzato.

Pugnaloni preferì stoppare tutto, ora si è accorto dell'errore e ha cambiato strategia. Quella del ridimensionamento scolastico ci sembra una scusa per prendere tempo; noi, per dare maggiori garanzie agli interessati, proponiamo (come faremo con il gruppo consiliare) che nel piano delle opere pubbliche sia inserito per l’anno 2016 l’ampliamento della scuola di San Biagio, tanto, ridimensionamento o meno, si dovrà fare e tutti siamo d’accordo. Senza se e senza ma.


da Coordinatori Lista Civica Il Faro di Pesaro





Questo è un articolo pubblicato il 23-11-2015 alle 17:56 sul giornale del 24 novembre 2015 - 367 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aqNo