utenti online

Atletica: Massimiliano Strappato vice campione Italiano di maratona

3' di lettura 13/11/2015 - In una splendida giornata di sole Domenica mattina si è disputata la XVII Edizione della Maratona di Ravenna "Città d’Arte. Una Maratona in simbiosi con una città ricca di arte e cultura che nel corso degli anni è cresciuta in maniera esponenziale tanto da superare quest’anno le 6.000 presenze di atleti partecipanti, dei quali molti stranieri provenienti da tutti e cinque i Continenti.

Per la prima volta nella storia questa 42 Km. è stata riconosciuta valida come Campionato Italiano Assoluto di Maratona. Tra i 1.100 runner partenti l’atleta di punta del team giallo nero Osimano Massimiliano Strappato. Il 24enne studente universitario Massimiliano atleta cresciuto nel settore giovanile dell’Atletica Bracaccini, e da sempre seguito dal tecnico Rosario Pirani reduce da un periodo di tre settimane di duri allenamenti passati a Livigno ha sfruttato i benefici dell'allenamento in altura ed ha posto le basi per questa sua seconda esperienza nella maratona.

A vincere il titolo italiano maschile, in questa maratona vinta dal marocchino Tarik Marhnaoui, Dario Santoro dell'Atletica Potenza Picena che giunto terzo, ha preceduto Massimiliano per un solo minuto e qualche spicciolo di secondo. Perfetta l’interpretazione della gara da parte di Massimiliano che partito come suo solito molto tranquillo ha fatto una bella gara in rimonta . Dopo aver preso e superato nei primi 12 km. di gara alcuni atleti di testa si collocava in quarta e quinta posizione insieme a Brigo Massimiliano della Bovisio Masciago..

I due correvano appaiati, fino al 41esimo km, momento in cui per non aver sorprese nel finale gara Massimiliano incrementava il ritmo gara, lasciandosi dietro Bovisio di una 15 di secondi. Vantaggio esiguo ma sufficiente per tagliare il traguardo in quarta posizione e fregiarsi così del titolo di vice campione Italiano . Con il tempo realizzato di 2 h 25’ e 29”, si migliorava di ben tre 3 minuti e 4 secondi rispetto al suo precedente personale.

Massimiliano rilasciando un’intervista nel dopo gara così dichiarava “ In questi ultimi 2 mesi, caratterizzati da settimane in cui ho svolto anche 10 allenamenti, all'interno dei quali ho cercato di conciliare le indicazioni del mio allenatore, di un maratoneta esperto, con nozioni apprese durante i miei studi universitari.

Il sostegno della mia società (Atletica Osimo Bracaccini, ), dei miei compagni di allenamento, della mia famiglia, della mia compagna e un'accurata nutrizione ed una integrazione mirata, il tutto ha fatto si che potessi presentarmi ai nastri di partenza nelle migliori condizioni.

Le sensazioni durante la gara sono state ottime dal primo all'ultimo chilometro; le strategie alimentari messe in atto durante la preparazione e in gara mi hanno consentito di correre secondo pronostico. Portare a termine una maratona è sempre motivo di gioia; riuscire a farlo conciliando famiglia, vita privata e università rende tutto decisamente più speciale. L'obiettivo per il futuro sportivo è quello di migliorare cronometricamente e diventare un maratoneta esperto, mentre per quello accademico è quello di laurearmi come Dietista .”


da Atletica Amatori Osimo Bracaccini





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-11-2015 alle 18:10 sul giornale del 14 novembre 2015 - 510 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, osimo, amatori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aqp7