utenti online

Mariani e Araco chiedono ad Astea bollette a conguaglio e non su consumi presunti

1' di lettura 28/10/2015 - La situazione di grande disagio e la diffusa protesta da parte di numerosi utenti di energia elettrica, acqua e gas a causa di fatture emesse con dati di consumo stimati e non effettivi generano fatture con importi non corretti spesso abnormi rispetto al consumo reale.

Questo comporta un anticipo di danaro da parte degli utenti, a volte anche di importo significativo , soprattutto per i pensionati, ingiustificato e che crea disagi alla pianificazione dei bilanci familiari e aziendali. A ciò si aggiunge la grave situazione economica in cui versano le famiglie e le imprese e le concrete difficoltà di molti utenti nel pagare le bollette.

Con la mozione che si discuterà domani in consiglio comunale, proposta da me e dal Consigliere comunale Araco, anche su indicazione del club Forza Italia Osimo, sempre attento ai problemi della Città, si chiede ad Astea e Astea Eenergia di adottare ogni necessaria azione al fine di emettere fatture a conguaglio e non su consumi stimati per la fornitura di acqua luce e gas, oltre ad affinare regole per la procedura di messa in mora che offra maggiori garanzie agli utenti al fine di evitare il pià possibile la sospensione della fornitura per morosità.


da Maria Grazia Mariani 
      Capogruppo Gruppo Misto Osimo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2015 alle 16:49 sul giornale del 29 ottobre 2015 - 389 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/apM8





logoEV
logoEV