utenti online

Liste Civiche: 'la Asso della sinistra osimana, più svago e meno attenzione al sociale'

2' di lettura 19/10/2015 - La Asso negherà anche l’evidenza, ma il piano futuro della Azienda Speciale e dell’attuale amministrazione comunale è quello di assegnare alcuni servizi del sociale alle associazioni di volontariato (nei fatti sta già avvenendo).

Così facendo l’azienda speciale risparmia a spese dei volontari che si devono accontentare di contributi davvero irrisori, elude ogni formale selezione inserendo personale proveniente dal mondo del volontariato ma di cui non può verificare la specializzazione e, soprattutto, mantiene il controllo su una platea di possibili elettori.

E come se tutto ciò non bastasse, la Asso diminuisce la qualità dei servizi offerti alle persone in difficoltà (cambiando le regole del gioco, come è avvenuto con i nidi di infanzia e con l’assistenza domiciliare all’handicap) e cambia la natura della carta dei servizi, tagliandone alcuni e modificandone altri. Questo è il futuro della Azienda speciale Asso? Ricordiamo che l’Azienda fu salvata nel 2013 dalla ferrea volontà dell’allora Presidente Palazzini ed il consiglio di amministrazione che si sono opposti alla linea dei dirigenti comunali dell’epoca che volevano la estinzione della società. Sembra che ora ci siamo di nuovo.

Le funzioni per le quali la Asso era nata, e cioè offrire servizi di qualità alle persone, sembrano sfumare a favore della attenzione per il teatro, le grotte, l’estate osimana, le stagioni di spettacoli di ogni tipo e la mostra di Sgarbi della prossima primavera. Il bilancio pubblicato in questi giorni conferma la tendenza: si sono sospesi 50 mila euro in più, ma nulla per il sociale; sono stati fatti dei tagli ai servizi, con il conseguente minor costo del personale; sono aumentate le mense scolastiche, ad eccezione della prima fascia di Isee.

Questi dati confermano che almeno 150 mila euro vengono utilizzati per finalità diverse dal sociale, lasciato in braghe di tela insieme agli operatori che ci lavorano. Secondo noi è molto grave ed è assolutamente doveroso accantonare gli spettacoli ed i divertimenti per tornare a dare qualità ed ore a tutti i servizi sociali importanti e fondamentali per le persone e le famiglie.


da Coordinatori Lista Civica Il Faro di Pesaro





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-10-2015 alle 15:09 sul giornale del 20 ottobre 2015 - 499 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/apn6





logoEV
logoEV