utenti online

Operazione dei carabinieri di Osimo lungo la costa: in arresto 3 albanesi

1' di lettura 01/10/2015 - Operazione antidroga dei carabinieri di Osimo lungo la Riviera del Conero e Maceratese. Nel pomeriggio di martedì i militari osimani hanno arrestato un 30enne albanese, già noto alle forze dell'ordine e colpito da ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nel 2013 dal tribunale di Napoli per i reati di induzione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione continuati in concorso, commessi a Giugliano in Campania dal 2011 al 2013.

Si tratta di A. H. , sprovvisto di permesso di soggiorno, rintracciato e bloccato nei pressi dell’ospedale di Civitanova. Nella successiva perquisizione domiciliare, i militari hanno intercettato altri due soggetti, poi rivelatisi suoi complici nell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti da lui condotta, i quali tentavano di introdursi nell’abitazione dell'uomo, col possibile intento di ripulirla da stupefaente.


Droga che invece è stata rinvenuta dai carabinieri: 8 involucri di cellophane contenenti complessivamente 190 grammi di cocaina. Materiale preconfezionato e destinato alla vendita, sul mercato rivierasco di Sirolo , Numana , Porto Recanati e Porto Potenza Picena .

I due, identificati come R. H., fratello di Ari, pregiudicato, ed I. A. , incensurato, entrambi 35enni residenti a Potenza Picena ed in regola con il permesso di soggiorno, sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, in concorso tra loro e con A. H. , segnalato in stato di arresto anche per lo stesso reato.

Lo stupefacente è stato sequestrato e i tre, dopo le procedure di rito, rinchiusi nel carcere di Camerino.








Questo è un articolo pubblicato il 01-10-2015 alle 11:48 sul giornale del 02 ottobre 2015 - 856 letture

In questo articolo si parla di cronaca, osimo, vivere osimo, roberto rinaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aoIE





logoEV
logoEV