utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Castrelfidardo: Infiorata, un'opera d'arte che prende forma in diretta

2' di lettura
616

Un'opera d'arte che ha preso forma sotto gli occhi di tante persone incuriosite ed ammirate. 16 ore di ininterrotto lavoro per completare la spettacolare infiorata raffigurante l`icona sacra del S.S. Crocifisso all'interno dell`Auditorium San Francesco.

L`iniziativa è associata alla mostra di pregevoli Crocifissi in madreperla messi a disposizione dal Museo malacologico di Cupramarittima e da collezionisti privati ed all'esposizione di santini e francobolli di Paolo Bugiolacchi. Unitamente all`annullo speciale di Poste Italiane con francobolli e cartoline editi per l`occasione dal Circolo filatelico Matassoli, è questo uno dei momenti clou delle celebrazioni per il 150° anniversario del primo evento miracoloso attribuito al Crocifisso custodito nella Chiesa Collegiata: la salvezza della città dall'epidemia di colera che nel 1865 procurò centinaia di vittime nei Comuni limitrofi.

Grazie all`organizzazione della Parrocchia Collegiata, al contributo della Confartigianato e all`attività di controllo della Protezione Civile, è stato possibile ammirare gli infioratori del gruppo di Fabriano (www.infioratorifabriano.it, gruppo di ventennale esperienza nato con il Palio di San Giovanni Battista che vanta lusinghieri risultati nelle rassegne di settore) mentre realizzavano con la tecnica dei fiori essicati e macinati l`immagine del Crocifisso, come da disegno di Paolo Bugiolacchi nel 1965.

Un'opera complessa, specie nei particolari che ritraggono ai piedi del Cristo il panorama di Castelfidardo, della misura di circa 16 mq, cui si sono prodigati una trentina di volontari, "armati" di certosina precisione e pazienza, di passino, cartuccia e spugna, procedendo per sovrapposizione di colori.

Un`infiorata live cui ha dato la sua benedizione anche il cardinale Edoardo Menichelli, che potrà essere contemplata anche nell`intera giornata di domenica con orario no-stop dalle 9.30 alle 20.00. In programma stamattina anche la processione delle quattro parrocchie con figuranti storici, le Confraternite e il Complesso Filarmonico verso il Monumento Nazionale delle Marche dove alle 10.30 verrà officiata la Santa Messa con la partecipazione delle rispettive corali.





Questo è un articolo pubblicato il 28-09-2015 alle 11:28 sul giornale del 29 settembre 2015 - 616 letture