utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Liste Civiche: 'svendute le quote di Conerobus. Se ne gioveranno Senigallia e pesarese'

2' di lettura
513

Venerdì è scaduto il secondo bando per la vendita delle quote Conerobus dopo la gaffe del primo che aveva cumulato anche l’alienazione delle quote del tpl (trasporto pubblico locale). I 280.000,00 euro circa (più o meno) che saranno incassati dal Comune non serviranno a coprire la carenza che si verrà a creare nel trasporto pubblico extraurbano.

Con la mancata partecipazione in Conerobus, Osimo esce dal giro dei Comuni che possono decidere il futuro del trasporto nella provincia di Ancona nel momento più importante della trasformazione dello stesso. Non era un passaggio obbligatorio o dovuto, come si cerca di giustificare.

Era invece un segnale importante di come nel 1977 dalle linee private osimane che svolgevano trasporto per studenti e lavoratori, si ebbe l’idea giusta (non della sinistra) di allargare il servizio pubblico e partecipare al consorzio di trasporti; concetto che rimane essenziale anche oggi, se si vorrà ridurre il traffico e l’inquinamento.

La svendita a un socio di Conerobus, che ovviamente eserciterà il diritto di prelazione qualunque sarà il vincitore del bando di vendita, consentirà al predetto di avere un peso maggiore e decidere quale rete e linee di trasporti potenziare e quale no.

Scommettiamo che sarà avvantaggiata la zona di Senigallia e del pesarese, dove il valore del trasporto pubblico è più sentito, a scapito di un comune (Osimo) che non può più dire neanche la sua in sede di assemblea di Conerobus in quanto ne è voluto uscire?

Ne siamo certi, perché abbiamo visto l’interesse delle compagnie del pesarese a rilevare le quote di Osimo in un modo o nell’altro. Lo spezzatino di vendita compiuta dal comune serve per il famoso “ciclo elettorale” di Matteo Canapa ovvero cercare di mettere i soldi per la realizzazione della rotatoria di Osimo Stazione (di competenza di Anas e Provincia) e per soddisfare il personale ciclo elettorale di Campanari e Sabbatini.

Non serve certo per dare compiutezza e stabilità a un servizio che vedrà lo smembramento totale dello stesso, con l’inserimento dei parcheggi e pulmini scolastici all’interno della neonata Osimo Servizi e il trasporto pubblico locale in un’altra società (di scopo). Risultato di tutto questo? Aumentare il numero delle poltrone.


ARGOMENTI

da Dino Latini -Liste Civiche 
      Il Coordinamento:
      Simonetta Antonelli 
      Donatella Baleani
      Roberto Biondini
      


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-09-2015 alle 11:17 sul giornale del 28 settembre 2015 - 513 letture