utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Partita l'inchiesta sui servizi cimiteriali. Liste Civiche: 'costi maggiorati e no trasparenza atti'

1' di lettura
542

E’ partita l’indagine sulle somme richieste da Astea servizi s.r.l. per i servizi cimiteriali dopo le contestazioni nate per la richiesta di versamenti doppi per lo stesso servizio, per i pagamenti avvenuti in contati e per il raddoppio della spesa per la cremazione.

Le segnalazioni e le denunce trasmesse alle competenti autorità hanno fatto avviare l’indagine ed ora pare che sono iniziate le accuse e controaccuse con evidenti movimenti di “scaricabarile” delle responsabilità: alcuni sostengono che mancano dati e documenti, altri dicono che il comune aveva chiarito che non si potevano richiedere pagamenti doppi per alcuni servizi o che era stato segnalato che l’incasso di somme “a mano” non fosse il modo opportuno per gestire il denaro.

Noi non sappiamo se quello che è stato contestato da tanti sia vero, quello che è certo è che sembra improbabile che i cittadini osimani alzino una polemica, per di più sui servizi cimiteriali, senza un minimo di motivazione. Forse c’è stato un equivoco di fondo e qualcuno avrà “capito male”, ma il dubbio resta perché ad oggi dai vertici della società non c’è stato un minimo di chiarezza e spiegazione se non l’invio del bollettino di pagamento e pochissime righe per l’ordine di servizio in ordine alle modalità di trasferimento delle salme agli impianti di cremazioni.

Sta di fatto che le scelte compiute hanno trasformato il servizio dei cimiteri in una fonte di polemica, in cui i dati certi sono:

1) i costi in più per i cittadini;

2) i costi in più per le onoranze funebri (che ricadono sui cittadini);

3) la non trasparenza degli atti.


ARGOMENTI

da Coordinatori Lista Civica Il Faro di Pesaro


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-09-2015 alle 12:33 sul giornale del 26 settembre 2015 - 542 letture