Mariani (PPO): 'quasi 3 milioni di euro per la Strada di Bordo. Sono bloccati in Provincia da anni'

Il tracciato della strada di bordo 1' di lettura 21/07/2015 - S.P. Valmusone: 2.750.000.000 euro chiusi in un cassetto?!?! Quasi tre milioni di euro in contanti, soldi pubblici stanziati dalla Regione Marche nel 2010, dati alla Provincia di Ancona, pronti per essere spesi per finanziare un tratto della tanto discussa Strada di Bordo – S.p. Valmusone, restano chiusi a chiave nella cassaforte dell’Amministrazione Provinciale. Non si possono spendere.

Perché?

1 - Situazione transitoria delle Provincie

2 – Rispetto Patto di Stabilità. Ma scherziamo? Sono cinque anni che stanno lì, fermi, con il rischio che non saranno più sufficienti per il progetto già approvato, con il rischio che la Regione Marche ne chieda la restituzione per destinarli ad altro! In questa vicenda si annida tutta la burocrazia italiana, con i suoi paradossi e la mancanza di volontà di chi ci governa di fare e di fare bene.

In un Paese dove le “deroghe” sono all’ordine del giorno perché non si trova una deroga anche al Patto di Stabilità, una deroga di buon senso in nome delle imprese, dell’economia e delle famiglie! Ci si nasconde dietro il fatto che le Provincie dovranno sparire! Intanto però ci sono Presidenti e consiglieri in carica che deliberano e portano avanti le loro politiche! Ci si riempie la bocca con il Patto di Stabilità e che non ci sono i soldi chiedendo ai cittadini imposte e tasse sempre più esose!

Intanto però le casse pubbliche si riempiono con soldi che non possono essere spesi. Il Sindaco, nonché consigliere Provinciale, dott. Simone Pugnaloni deve pretendere dalla Provincia di Ancona che quei soldi vengano spesi per Osimo, prima che sia troppo tardi!


da Maria Grazia Mariani
      Consigliere Comunale PPO





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-07-2015 alle 16:31 sul giornale del 22 luglio 2015 - 505 letture

In questo articolo si parla di politica, strada di bordo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ameV