Motori: bilancio positivo per la Osimo challenge

2' di lettura 16/07/2015 - Si è concluso come da tradizione in nottata, l’appuntamento estivo con l’italiano Formula Challenge organizzato dall’Auximon Racing, che ha toccato quota dodici edizioni. L’adesione dei principali protagonisti del tricolore ha reso soddisfatto lo staff osimano, che per voce di Luca Accorroni si è espresso così: “E’ andata bene, siamo soddisfatti per la partecipazione di un buon numero di piloti di qualità e per la presenza di numeroso pubblico.

Non ci sono stati incidenti ed interruzioni, il programma è filato senza intoppi. Gli stessi piloti sono venuti volentieri per l’ospitalità che ricevono, e queste sono parole che ci sentiamo dire spesso. C’è volontà di continuare anche se il particolare momento non agevola questo tipo di manifestazioni. Ora il prossimo appuntamento sarà lo Slalom di Castelplanio che abbiamo intenzione di recuperare in calendario, i piloti del centro Italia sono tutti invitati.”

Il programma di sabato 11 luglio si è concluso con le premiazioni che hanno gratificato tutti i partecipanti. Il premio per la scuderia è andato alla romana Sport Made in Italy, mentre il premio per il miglior pilota under 23 è stato assegnato al milanese Emanuele Raul Giora, ma il momento più simpatico è stato il vedere accomunato sul podio il gruppo organizzatore dell’Auximon Racing, unito da una forte coesione con grande intenzione di tenere viva in città la già consolidata passione per i motori.

Oltre che dal grande campione internazionale Luigi Fagioli, Osimo si è distinta negli anni con gare motociclistiche, una cronoscalata auto negli anni sessanta, il motocross dagli anni settanta, un’altra cronoscalata per le moto, gli slalom, raduni d’auto e moto d’epoca, e più recentemente questi eventi di formula challenge. Riguardo ai piloti, tra i vincitori spicca il bel risultato nel primo raggruppamento di Gabriele Giardini da Fossombrone (Pesaro), sempre capace di conciliare l’impegnativo lavoro nel suo panificio con la grande passione per i motori: “Quando riesco partecipo ai Formula Challenge di Cervia e di Osimo.

La specialità mi piace molto, il programma di gara è sempre intenso, permette di stare in macchina molti minuti e con tempi più serrati, contrariamente alle salite. E’ chiaro che manca il brivido del curvone da marcia alta piena, ma l’adrenalina che danno le chicane e l’incognita delle prestazioni che possono avere chi ti precede o ti segue, ti richiede sempre la massima concentrazione”. Auximon Racing e gli appassionati di Osimo attendono ora la 13^ edizione possibilmente valida per l’italiano 2016, naturalmente in notturna.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2015 alle 17:04 sul giornale del 17 luglio 2015 - 442 letture

In questo articolo si parla di sport

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/al3B





logoEV
logoEV