utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

M5S: 'niente scherzi su Astea. La maggioranza dia spiegazioni'

2' di lettura
479

Apprendiamo da un comunicato stampa delle Liste Civiche pubblicato sulla testata online Viverosimo che ASTEA starebbe rinunciando alla collaborazione in corso con SGR Rimini per la partecipazione alle prossime gare per la distribuzione del gas.

Letteralmente si legge: “Rifiuto di partecipare alla gara del gas con l'aiuto di società più attrezzate come quella di Rimini (con cui c'erano contatti dall'ottobre 2013) che proprio la settimana scorsa ha ricevuto il benservito da Astea”. La notizia, se confermata, sarebbe gravissima. SGR Rimini è una società seria, con un modello di business molto attento alla territorialità, che reinveste l’85% degli utili nella propria attività. E’ il partner ideale per una realtà territoriale come ASTEA.

Sappiamo bene che gli avvoltoi nazionali e internazionali, con la connivenza della vecchia politica e dei partiti sempre in vendita al miglior offerente, sono pronti ad avventarsi sulle piccole realtà locali come ASTEA per sottrarre loro per quattro soldi i servizi e le infrastrutture che hanno costruito nel corso di decenni di duro lavoro.

SGR Rimini è l’alleato perfetto per contrastare questo disegno politico trasversale calato dall’alto le cui trame sono ormai chiare a tutti: espropriare le comunità locali e le piccole realtà dalla gestione di servizi strategici quali gas, luce, acqua e rifiuti per consegnarli nelle mani delle multinazionali e dei grandi gruppi oligopolistici.

Nel comunicato le Liste Civiche proseguono: “Partecipazione alla gara per il gas, perdita della stessa gara, brindisi per la perdita della gara, vittoria probabile di Italgas che dovrà pagare il relativo indennizzo poi girato al GPO. Il resto agli altri soci pubblici”. Il M5S aveva già esposto molte perplessità sulla strategia presentata dalla maggioranza nel Consiglio Comunale del 18 giugno, in cui – emendando le nostre tre mozioni sul “futuro di ASTEA” – preannunciava la volontà di liquidare il socio privato GPO.

Se questo, oltre al dissanguamento inevitabile per ASTEA, significa anche buttare alle ortiche la collaborazione con SGR Rimini, vero e unico punto di forza nell’attuale difficile scenario economico e normativo, riteniamo assolutamente autolesionista e addirittura suicida una simile scelta strategica. E’ dunque vero che ASTEA ha dato il benservito ad SGR Rimini la settimana scorsa? La maggioranza risponda immediatamente a questa domanda: sul futuro di ASTEA non si scherza!



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-07-2015 alle 17:23 sul giornale del 04 luglio 2015 - 479 letture