utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Offagna: nel weekend si rinnova la tradizione de 'La Festa della Trebbiatura'

2' di lettura
375

“L’ottima partecipazione di persone, compresi i turisti, anche stranieri, delle prime due ‘Feste della trebbiatura’ che abbiamo già organizzato gli scorsi anni in questo stesso periodo estivo, ci avvia in modo positivo per la terza rievocazione della trebbiatura sull’aia.

Anche quest’anno sarà una manifestazione molto particolare per far conoscere le nostre peculiarità e caratteristiche storiche”. E’ quanto afferma Rosalba Rubini, responsabile dell’Agriturismo “Le Vergare” di Offagna, nel presentare la “III Rievocazione della trebbiatura sull’aia” del territorio offagnese in programma in questo week-end, sabato 4 e domenica 5 luglio.

Questo il programma identico per le due giornate della Festa: ore 18.30, inizio della trebbiatura con tutte le sue fasi; ore 21, cena con i battitori e il fattore, con questo menù: boccolotti del batte, oca arrosto, porchetta di maiale, patate al forno, ciambelloni, acqua, vino e caffè.

“Le varie fasi della Festa – aggiunge la Rubini – verranno svolte grazie alla disponibile partecipazione dei nostri compaesani di uno dei Borghi più belli d’Italia e con la preziosa Bandiera Arancione, partendo con la mietitura, attivando poi i cavalletti - dei piccoli cumoli di covoni (fasci di grano) - e terminando con la trebbiatura”. “Questa Festa – precisa la Rubini – si svolge nelle campagne dove le tradizioni agricole rappresentano un passato lontano.

La trebbiatura era un momento quasi sacro, essendo il grano l’unica certezza di vita. In passato la trebbiatura era considerata una sorta di festa a cui partecipavano tutti i contadini che alla sera, insieme alle moglie e ai figli, si sedevano attorno a un tavolo per riposarsi.

Quindi, la Festa sarà un momento d’incontro e di confronto tra nonni e bimbi, sia per far rivivere agli anziani quei giorni lontani e pieni di lavoro e allegria, sia per mostrare ai giovani come erano le giornate e le stagioni dei nostri avi qualche anno fa, creando così quella continuità e circolarità delle nostre vite che ci insegna sempre tanto a tutti”.

“Come Agriturismo Le Vergare – conclude la Rubini – riproponiamo questa atmosfera per seguire e partecipare alla trebbiatura in tutte le sue fasi, concludendo con un’allegra cena con fattore, vergare e tutti i battitori… grandi e piccini!”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-07-2015 alle 17:34 sul giornale del 02 luglio 2015 - 375 letture