utenti online

Tragedia della disperazione: si getta nel vuoto a 88 anni

ambulanza, 118, croce rossa 1' di lettura 10/06/2015 - Si è lanciata nel vuoto dal balcone di casa a 88 anni. L'anziana, deceduta nella mattinata di martedì, abitava in via Castelfidardo, non lontano dal ristorante Ada. Inutili i soccorsi del 118, giunti immediatamente sul posto: la donna è morta sul colpo.

A ricostruire la tragica vicenda i carabinieri di Osimo. Sembrerebbe che la signora soffrisse di una grave depressione. Prima del gesto, la donna avrebbe aspettato che la figlia convivente uscisse per delle commissioni, e poi, nella solitudine dell'appartamento sito al secondo piano della palazzina, si sarebbe gettata nel vuoto.

Si è trattato peraltro trattato di un secondo tentativo di suicidio dopo il primo, non riuscito, di due anni prima. Il fatto che, assieme alla figlia, che è stata la prima a fare la macabra scoperta, abitassero con la vittima anche i nipoti, non è servito a farla desistere dal compiere l'estremo gesto.






Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2015 alle 10:36 sul giornale del 11 giugno 2015 - 1542 letture

In questo articolo si parla di cronaca, osimo, vivere osimo, croce rossa, roberto rinaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/akwL





logoEV
logoEV