Atletica:vittorie e record personali per la Bracaccini negli ultimi meeting

4' di lettura 25/05/2015 - La serie di vittorie e record personali di assoluta eccellenza e mai così importanti e significativi come quelli ottenuti in questi due ultimi fine settimana, non fanno che confermare il valore del mezzofondo giovanile e il settore del salto in alto dell’Atletica Amatori Osimo Bracaccini.

L’atletica espressa da questi ragazzi in gare del mezzofondo veloce su pista e su strada e le pedane del salto in alto, hanno regalato al team giallo nero osimano, numerose vittorie e record personali. Questi risultati hanno fatto si che sette di questi hanno conquistato le qualificazioni alle finali Nazionali di atletica leggera di Milano e la partecipazione alla fase Nazionale dei Giochi Sportivi Studenteschi su pista.

Nel 2° Trofeo Croce Santa di Offida, importante appuntamento con la corsa su strada riservato a varie rappresentative Regionali, i ragazzi Gaia Meschini, Lorenzo Falappa, le sorelle Giulia e Chiara Catena e i sempre presenti ad ogni gara i fratelli Maria Letizia, già terza classificata a Macerata nel Vortex, Annalisa e Pier Silvio Borgognoni vincitore nella sua categoria, sono stati autori di ottime prestazioni. Sicuramente le soddisfazioni maggiori sono arrivate dall’anello rosso delle piste di atletica Fermo e Macerata, che nelle due giornate di gare hanno regalato al team Osimano un poker di vittorie, accompagnate da altrettanti record personali. Nella pedane dell’alto Benedetta Trillini già titolata campionessa Regionale l’anno scorso ha dimostrato di essere anche quest’anno l’atleta da battere.

Vittoriosa nella gara di Fermo con la misura di m.1,56, ha proseguito poi la sua ascesa conquistando il titolo di campionessa Regionale nei giochi sportivi studenteschi. Lorenzo Falappa anche lui atleta di punta del salto in alto Regionale, oltre che aggiudicarsi il titolo di campione Regionale nei giochi sportivi studenteschi ha portato il suo record personale a m.1,58, migliorandosi di 4 cm. Nell’anello della pista di Fermo Caterina Paccamiccio, ottima mezzofondista con buona tecnica negli ostacoli, fa sua la gara dei m. 2.000 siepi, e il tempo ottenuto di 8 minuti e 7 secondi, le valgono la partecipazione ai Campionati Italiani di Milano.

Il mezzo fondista veloce Federico Falappa, nel doppio impegno sportivo nelle piste di atletica di Fermo e poi dopo una settimana a Macerata, nella gara degli 800 m. si migliora per ben due volte scendendo sotto la soglia dei 2 minuti, che le vale la qualificazione ai Campionati Italiani. Che dire di Azzurra Ilari, la vera promessa del mezzofondo marchigiano femminile, autentica dominatrice già dall’anno scorso nella sua categoria. Quest’anno Azzurra ha già messo nel suo palmares 2015, due titoli Regionali nella Corsa campestre e nei 20 minuti corsa su pista.

Dopo alcune fugaci apparizioni nelle corse su strada, scesa nell’anello rosso della pista di Fermo, nei 3.000 m. ottiene il suo record personale, per poi essere ancora protagonista nei 1.500 m. disputati allo stadio dell’Helvia Recina di Macerata.

Le sue performanti prestazioni, realizzate su queste due distanze, qualificano anche lei ai campionati Italiani di Milano. Un’Azzurra, mai paga dei risultati, il giorno dopo sorprende un po tutti e sulla stessa pista di Macerata, gareggiando, lei appena sedicenne nei 5.000 m. riservati alla categoria assoluta femminile, realizza il ragguardevole tempo di 18 minuti e 4 secondi classificandosi 4^ assoluta, dietro a due atlete Umbre e preceduta di soli pochi secondi da Ilaria Sabbatini dell’Avis Macerata.

Fille prodige, no atleta seria e vera , alla continua ricerca dei propri limiti, sempre pronta ad affrontare competizioni più importanti, che si allena oltre misura, che non deve essere tentata di fare voli icarici, ma stare attenta a rispettare la transazione graduale nella sua crescita fisico sportiva.

Altro importante risultato delle ragazze del settore giovanile della Bracaccini, nonché studenti delle scuole medie Beltrami di Filottrano, Gaia Meschini nei 1.000 m. Chiara Sanseverinati nella Staffetta e la Benedetta Trillini nell’alto, hanno notevolmente contribuito alla conquista del titolo regionale studentesco per cui anche per loro il premio di partecipare alla fase Nazionale dei Giochi Sportivi Studenteschi su pista Fucina di grandi campioni, forse, di certo tanta aggregazione, e tanta soddisfazione del loro tecnico Giuseppe Carbonari ma comunque Bravissimi, Ragazzi e Ragazze ! Che attraverso lo sport inteso come lealtà, impegno, coraggio, determinazione, rispetto per gli avversari, avete onorato lo sport, voi stessi e la vostra Società sportiva.


da Atletica Amatori Osimo Bracaccini





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-05-2015 alle 16:12 sul giornale del 26 maggio 2015 - 533 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, osimo, amatori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajUZ





logoEV