utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Mercoledì 20 all'Astea convegno promossa da M5S dal titolo: 'Difesa del, territorio-Stop Imu'

2' di lettura
301

In prossimità delle elezioni regionali del 31 maggio, i politici locali non possono continuare a girarsi dall'altra parte di fronte al gravissimo problema che loro stessi hanno creato e che ha fatto organizzare tanti piccoli proprietari terrieri nel Comitato NO PRG di Osimo.

Famiglie ridotte sul lastrico, vessate dalle cartelle esattoriali di Equitalia perché costretti a pagare Imu insostenibili sui terreni edificabili: 157 ettari di terreni agricoli che con la mega-variante al PRG del 2005 fatta approvare nel 2008 da Dino Latini al Consiglio Comunale, sono diventati edificabili; terreni che con la crisi edilizia, col crollo del valore delle abitazioni, con l'impugnazione del PRG da parte della Provincia di fronte al TAR, nessuno mai acquisterà, né tanto meno edificherà, visto che fino a che il ricorso al TAR è pendente non è possibile edificare.

Oltre al danno, dunque, anche la beffa! I cittadini hanno bisogno di risposte concrete, adesso, prima che sia troppo tardi, ma sappiamo bene che anche l'Amministrazione Pugnaloni temporeggia perché il gettito dell'IMU che entra nelle casse comunali fa molto comodo.

Di fronte al silenzio del PD, di fronte alla responsabilità delle Liste Civiche (artefici della cementificazione della nostra bella Osimo), il Movimento 5 Stelle dà finalmente voce e speranza ai cittadini, supportando con ogni mezzo il Comitato NO PRG attraverso un tentativo concreto di revisione urbanistica intelligente e al servizio dei cittadini.

Grazie alla preziosa collaborazione dell'architetto Riccardo Picciafuoco e del suo staff, sono state presentate al Comune delle richieste di retrocessione dei terreni da edificabili ad agricoli, all'interno di un quadro armonico ed omogeneo che traccia la strada per una rivisitazione complessiva di un PRG di cui già 10 anni fa, un altro Comitato cittadino, (il lungimirante CODAT), aveva denunciato i rischi, i danni e le distorsioni.

L'esempio del Comitato osimano NO PRG, sta diventando punto di riferimento per altri comuni (vedi Fabriano che si sta organizzando e sta prendendo contatti con noi), e costituisce un importante strumento di partecipazione in cui i cittadini contribuiscono attivamente alle scelte di governo del territorio anziché subirle passivamente a loro discapito.

Per saperne di più vi invitiamo mercoledì 20 maggio alle ore 21.15 presso la sala Astea di via Guazzatore, al nostro convegno “Difesa del territorio - Stop Imu!” Oltre all'Arch. Picciafuoco, al commercialista tributarista Sergio Foria e al presidente regionale di Italia Nostra, Maurizio Sebastiani, sarà presente il presidente del Comitato NO PRG Angelo Marini e anche i candidati del Movimento 5 Stelle alle prossime elezioni regionali, che esporranno il nostro programma sull'urbanistica e risponderanno alle domande dei cittadini. Non mancate!



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2015 alle 16:13 sul giornale del 20 maggio 2015 - 301 letture