utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Area sud e Parco del Conero. La candidata democrat Fabia Buglioni lunedì 18 a Sirolo con Ceriscioli

3' di lettura
486

Il futuro del territorio passa attraverso le aree protette ed ieri, per far sentire la loro voce, il Parco del Conero è sceso in piazza per protesta in Ancona, in rappresentanza del mondo ‘verde’, contro chi si ostina a non voler ascoltare la voce dei Parchi.

E’ stata una giornata molto intensa che ha visto protagonista il Parco del Conero con il suo personale e gli organi amministrativi per sostenere con forza che le aree protette vanno sostenute economicamente ed a livello organizzativo. Queste rappresentano, innanzitutto, un’alta qualità della vita, con notevoli ricadute sociali ed economiche.

‘Penso ai posti di lavoro che ruotano attorno ai Parchi, -commenta Fabia Buglioni- in primo luogo dei dipendenti diretti e di tutte quelle economie che ne beneficiano, come il turismo e l’agricoltura. E’ assoluta miopia tagliare indiscriminatamente i fondi per quelle realtà, come i parchi, in maniera da ridurle alla morte per asfissia. Ha una grande responsabilità chi poteva e doveva fare qualcosa ed invece, al grido di aiuto, si è girato dall’altra parte.

Non finanziare le aree protette vuol dire interrompere un circolo virtuoso che faticosamente stava prendendo campo, cercando di migliorare tutte quelle criticità che innegabilmente ci sono. Ora che i parchi stavano volando veramente alto, e mi riferisco anche al percorso della CETS, carta europea del turismo sostenibile, si è preferito annientarli’.

Fabia Buglioni si dice comunque fiduciosa per il futuro grazie alle parole espresse ieri, tramite gli organi di informazione, da Luca Ceriscioli, nella cui lista è candidata come consigliere regionale, in vista delle elezioni del 31 maggio: ‘Ceriscioli –spiega- si è espresso in maniera chiara e competente a riguardo, senza ambiguità o mezze parole, come invece sono soliti fare alcuni politici. Anche io ci metto la faccia su questa questione, come ho sempre fatto per le cose in cui credo, con l’impegno di portare concretezza e non solo parole vuote, come se ne sentono tante in questa campagna elettorale. I cittadini sono stanchi dell’aria fritta, vogliono competenza, coraggio e chiarezza di obiettivi.

Basta con il consenso fine a se stesso. La piazza è piena di politici che una volta accaparrate le poltrone spariscono oppure rispondono ai cittadini con frasi fatte. Il mio invece è un progetto politico ampio, ho intrapreso un percorso che esula dalle elezioni, puntando a far crescere un territorio, quello detto della zona sud, spesso dimenticato nonostante le sue eccellenze, utilizzato a fini elettorali, protagonista, ne sono convinta, del futuro delle Marche’.

Sabato, contemporaneamente al sit in per i parchi, un gruppo guidato da CAI e Legambiente ha compiuto la traversata del Conero, un percorso di 16 km immerso nella natura, per dimostrare che andare a piedi si può, percorrendo quegli antichi percorsi che in passato venivano utilizzati come collegamento tra Ancona e Sirolo, paese che ospitava le lavandaie che lavavano nelle fonti i panni delle signore anconetane. ‘Il cambiamento necessario a far fronte ad un momento difficile della nostra società, -conclude Buglioni- passa attraverso la consapevolezza e l’amore per il proprio territorio e per quello che si fa, in ogni campo.

Infine, lunedì esporrò il mio programma elettorale a Sirolo, frutto dell’ ascolto del territorio, alla presenza di Luca Ceriscioli. Tutti quelli che vorranno venire ad ascoltare sono i benvenuti. L’ appuntamento è alle ore 19.30 al Bar Jolly’.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-05-2015 alle 22:44 sul giornale del 18 maggio 2015 - 486 letture