utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Venerdì nel chiostro di San Francesco, convegno sulla crisi nel Mediterraneo promosso da '+76'

2' di lettura
614

Il Mediterraneo è sempre più lo scenario di una crisi umanitaria con conflitti irrisolti ed un continente, l’Africa, lasciato solo ad affrontare i suoi problemi senza un minimo di intervento internazionale perché forse è più semplice buttare la polvere sotto il tappeto.

Centinaia di migliaia di uomini, donne e bambini in fuga da fame, conflitti, persecuzioni etniche e religiose e dittature repressive decidono di solcare il Mare Nostrum per il “sogno” europeo. Partono dal corno d’Africa: Eritrea e Somalia, ma anche dalla Nigeria, dal Gambia, dal Senegal e dal Mali.

Attraversano il deserto a piedi, stipati su autobus e furgoni. Tutti puntano al mare, il Mediterraneo. In molti muoiono durante il viaggio verso i porti libici. I barconi dei migranti e i frequenti naufragi di questi disperati sono solo l’ultimo tassello di un puzzle che fa paura a molti. Oltre la costa africana, si apre infatti un mondo invisibile agli occhi europei che deve essere conosciuto ed affrontato per poter risolvere questa tragedia all’origine.

Per questo motivo i circoli culturali +76 e Juter Club hanno promosso il convegno “Scenari di crisi nel mediterraneo” al quale interverrà il Prof. ANDREA MARGELLETTI esperto di politiche internazionali, Presidente del Ce.S.I. - Centro Studi Internazionali, membro del Gruppo di Riflessione Strategica del Ministero degli Affari Esteri e dell’Osservatorio per la Sicurezza Nazionale e volto noto della tv. L’esodo immane e multiforme di questa massa di disperati ci sta coinvolgendo da vicino soprattutto per la grande difficoltà a dare loro accoglienza.

La maggior parte dei Paesi occidentali sembra de-responsabilizzarsi, ma nel frattempo sempre più persone affidano la loro vita ai trafficanti perché per loro è l’unica strada. I loro cammini solcano l’Africa disegnando reticoli complessi, strade di morte, violenze, schiavitù.

Il Prof. Margelletti, intervistato dai giornalisti Luca Falcetta e Valeria Dentamaro, cercherà di fare un po’ di chiarezza sulla situazione nel Mediterraneo per aiutare il pubblico a capire cosa ci sia realmente dietro questo esodo che assume sempre più i contorni, di una tragedia umanitaria.

«Fratelli nostri affamati, perseguitati, feriti, sfruttati, cercano una vita migliore» Papa Francesco.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2015 alle 10:08 sul giornale del 08 maggio 2015 - 614 letture