utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Latini (Civiche): 'nessun nesso fra PRG e decisione sull'allontanamento di Mazzocchini'

1' di lettura
871

Dino Latini

Il movimento 5 stelle attribuisce la mia scelta del licenziamento del dott. ing. Mazzocchini perché contro la variante al PRG. Nel 2000 non vi era a tal proposito alcun recondito pensiero, poiché la variante risale agli anni 2004-2008.

L’amministrazione era impegnata a contenere l’ondata di “cementificazione” che il PRG 1996 (ingegnere capo all'urbanistica Mazzocchini) e la direttiva del 1998 (ingegnere capo all'urbanistica Mazzocchini) stabiliva nonché a determinare il peso dell’esenzione, dal calcolo della cubatura degli edifici, dei garage.

Regali di 20 anni di gestione corretta dell’urbanistica che abbiamo trovato, unitamente a sciagurati appalti falliti miseramente, come la realizzazione dell’ospedale, la scala mobile del maxi parcheggio, le lottizzazioni mai collaudate, le strade ed i ponti che non si incontravano, le monetizzazioni mai richieste, le concessioni edilizie sistematicamente rilasciate a tecnici di famiglia, il contenzioso milionario per l’impianto dei rifiuti Marche Ambiente, lo strumento urbanistico approvato senza tangenziale alle strade esistenti e zero opere pubbliche.

Cittadini e tecnici mai ricevuti, le programmate malattie per non firmare atti dovuti di responsabilità, le strappate nomine dirigenziali senza regole e senza concorso e molto altro ancora sta nell'eredità, documentata negli atti, che ci avevano lasciato le precedenti amministrazioni.

Avrò cura di documentare ai posteri, come, per tutte, la magnifica richiesta di volersi vestire da comandante della Polizia Municipale. Se non fossero cose vere non le direi. Tornando al tema principale ricordo solo, per ora, che agli atti del Comune ci sono anche le cause vinte, intentate dall'ingegnere capo (non sono e non saranno le sole).


ARGOMENTI

da Dino Latini - Liste Civiche


Dino Latini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-04-2015 alle 15:19 sul giornale del 16 aprile 2015 - 871 letture