utenti online

Liste Civiche: 'la maggioranza continua a negarci l'accesso agli atti'

2' di lettura 12/04/2015 - La maggioranza di Sinistra che governa Osimo continua a negare il diritto di accesso agli atti a noi delle Liste Civiche. Parliamo, ad esempio, delle delibere n. 23 e n. 28 del 5 e del 26 febbraio 2015 (Ppe San Biagio e Ppe A2-A3), che in maniera irrituale non sono state pubblicate prima della loro assunzione, impedendo così di fatto ai cittadini di esercitare il diritto alle osservazioni.

A norma di legge (d.lgs. n.33/2013), tali delibere perderebbero così la loro efficacia, essendo state messe in piedi solo nelle stanze del Comune, in palese e proditoria violazione di una norma precisa sulla trasparenza. Di conseguenza, il firmatario di queste due delibere dovrebbe essere rimosso dall'incarico perchè non è consentita la mancata applicazione di tali elementari regole, tanto piu’ in un settore delicatissimo, come quello dell'Urbanistica.

Parliamo poi delle delibere della Giunta Municipale, che vengono assunte in fretta e furia e senza i necessari crismi, solo per permettere al Sindaco di realizzare qualche spot pubblicitario, salvo poi essere pubblicate a distanza di mesi,quando tutti i documenti vengono finalmente prodotti dagli Uffici. Gran parte del personale del Comune lamenta di essere costretto a mettere in piedi tali estemporanei procedimenti per mero volere politico.

Procedimenti come:

- le delibere del consiglio di amministrazione della casa di riposo Bambozzi (che non vengono pubblicate perchè contemplano la decisione di assegnare anche per il passato il compenso agli amministratori attuali);

- o come il concorso per ortoflorovivaista espletato dalla Astea servizi s.r.l. (ex Geos Mavers.r.l.) mai pubblicato nei siti della società e del Comune, e che risulterebbe essere stato gestito come commissione dall'amministratore della società stessa e dal consulente commercialista revisore, in barba a ogni norma e criterio di trasparenze e imparzialità.


da Coordinatori Lista Civica Il Faro di Pesaro





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2015 alle 20:32 sul giornale del 13 aprile 2015 - 344 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ahXh