utenti online

Attivo dal 1° Aprile 'L'Aiuto', sportello di ascolto psicologico promosso dal Lions Club di Osimo

2' di lettura 31/03/2015 - Il servizio gratuito di sportello d'ascolto psicologico, realizzato dal Lions Club di Osimo, è indirizzato al sostegno psicologico delle persone della nostra comunità ed è mirato alla risoluzione del disagio o all'invio attraverso le reti territoriali.

Sara' caratterizzato dall'accoglimento diretto tramite appuntamento (telefonando direttamente alle responsabili), di soggetti che verranno seguiti all'interno di un percorso basato su incontri mirati all'analisi del bisogno. Lo Sportello :

• È in grado di risolvere un problema, la cui risoluzione viene considerata importante per la persona. • È in grado di generare un vantaggio/beneficio, permettendo di raggiungere un obiettivo di sviluppo che la persona desidera raggiungere

• Permette di mantenere e/o consolidare una situazione positiva esistente, considerata come necessaria e/o desiderabile dall'utente. Lo sportello L'aiuto fa tesoro della precedente esperienza del servizio d'ascolto psicologico "Serve una Mano" attivo nella prima metà del 2014.

I destinatari Il Servizio di sportello d'ascolto psicologico è aperto a tutta la popolazione, dall'adolescente all'anziano, che riferisce un disagio sociale che si ripercuote nella sfera psichica con conseguente criticità di organizzare il quotidiano.

Lo sportello è stato creato anche come luogo di incontro e di informazione per coloro che non riescono ad usufruire dei servizi territoriali per i lunghi tempi di attesa e dei servizi privati per gli alti costi. Luogo e giorni del servizio

Il luogo dove avverrà il servizio è la sede del Lions, in Piazza Dante n.7 ad Osimo.

La Dott.ssa Tombesi sarà presente il mercoledì dalle 9.30 alle 12.00, per contattarla telefonare al numero 3388261585.

La Dott.ssa Agostinelli sarà presente il venerdì dalle 9.30 alle 12.00, per contattarla telefonare al numero 3394124050.

Il servizio sarà operativo dal 1 aprile 2015 per la durata iniziale di tre mesi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-03-2015 alle 18:00 sul giornale del 01 aprile 2015 - 348 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ahu0