utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Zinni (FI-AN): 'Valmusone con 120 mila abitanti e senza presidio sanitario. Subito l'ospedale di rete'

1' di lettura
480

"La Valmusone conta 120mila abitanti e rischia di rimanere senza un presidio ospedaliero: è necessario un ospedale di rete, subito". Giovanni Zinni, consigliere regionale di Fratelli d'Italia – Alleanza Nazionale, ha incontrato nei giorni scorsi i cittadini di Castelfidardo per presentare il libro rendiconto sulla sua attività nei 5 anni di legislatura regionale.

I temi, giocoforza, si sono sviluppati sulla sanità. "Le Marche – ha detto Zinni – sono ai primi posti della classifica nazionale per sanità ma far quadrare i bilanci ha significato peggiorare i servizi. La riforma delle case della salute sta riducendo all’osso le prestazioni sanitarie di Osimo, Recanati e Loreto. Castelfidardo già ha ceduto l’ospedale in favore di altre realtà e ora il rischio è che una zona di 120mila abitanti non ha più un presidio ospedaliero".

Zinni ha presentato, nel corso di questi ultimi anni, numerose interrogazioni come ad esempio su Pneumologia all'ospedale di Osimo e su Tac, radiologia e primo intervento all'ospedale di Loreto. "Va bene accorpare ma prima di smantellare occorre costruire – ha ribadito Zinni - Qui si è fatto il contrario e i cittadini sono stati lasciati senza servizi.

Tanto da spingere molti marchigiani, messi di fronte a lista d'attesa interminabili o all'assenza del servizio, a migrare in altre regioni per le cure mediche. Si tratta della cosiddetta mobilità passiva. Cure che poi sono a carico dell'Asur Marche.

La Regione, anziché risparmiare sulla pelle dei cittadini dovrebbe farlo altrove. La stazione unica appaltante poteva essere una soluzione ma abbiamo sentito solo proclami. La realtà è che una siringa, da Pesaro ad Ascoli, continua ad avere due costi differenti".



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-03-2015 alle 16:46 sul giornale del 28 marzo 2015 - 480 letture