utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Offagna: 'Il Borgo Medievale promuove il museo 'Paolucci'

2' di lettura
1115

“Far conoscere questo nostro Museo ‘Luigi Paolucci’ di Offagna ad un elevato gruppo di giovani studenti è molto importante, essendo tale Museo di grande interesse storico e culturale. Nello specifico, il Museo Paolucci di Offagna è prestigioso, essendo, tra le altre cose, di nostra proprietà, e soprattutto con la preziosa partecipazione di Offagna sui Musei”.

E’ quanto ha affermato il nuovo presidente dell’Associazione “Sistema Museale della Provincia di Ancona” – con la presenza di circa una trentina di Musei -, Mattia Morbidoni, 27enne, eletto alla fine di dicembre 2014, seguendo l’importante attività al posto dell’ex-presidente Alfonso Maria Capriolo, nel corso dell’ incontro con due classi di scuola media “Matteo Ricci” di Polverigi – un gruppo di 44 giovani studenti guidati da alcune insegnanti – svoltosi la mattina di venerdì 30 gennaio all’interno del Museo di Scienze Naturali “Luigi Paolucci” che fu fondato ad Ancona nella seconda metà dell’Ottocento e da diversi anni presente ad Offagna.

Inoltre, Mattia Morbidoni dopo il saluto ai giovani presenti al Museo ha evidenziato che “questi Musei dovrebbero diventare anche luoghi di divertimento soprattutto per le ragazze e i ragazzi ed anche per le persone più grandi”. A salutare il nuovo presidente, tra gli altri, il sindaco di Offagna, Stefano Gatto: “Un incontro con Mattia Morbidoni e le due classi scolastiche in questo Museo oltre ad essere stato molto importante ci ha fornito un elevato piacere per tale visita e come Amministrazione comunale e come paese di Offagna esprimiamo gli auguri di buon lavoro al nuovo presidente dell’Associazione ‘Sistema Museale della Provincia di Ancona’”.

Inoltre, Mattia Morbidoni ha precisato che “uno degli obiettivi della nostra Associazione è di far conoscere il più possibile i Musei, pensando d’intendere, pensare e vedere i beni culturali di tali Musei. Con la crisi economica iniziata nel 2008 si sono aperti nuovi scenari addirittura a livello internazionale e sempre a livello internazionale c’è una esigenza di competere molto più di prima, e in Italia si è già iniziato a visualizzare i beni culturali; tra le altre cose, mi piacerebbe sviluppare il marketing di questi beni culturali, ed avendo numerose eccellenze come provincia di Ancona per sviluppare tante qualità possiamo essere il miglior prodotto di questo mondo”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-02-2015 alle 18:53 sul giornale del 02 febbraio 2015 - 1115 letture