Basket DNC: 'continua il momento no della Robur, sconfitta 75-77 con Tolentino dopo extra-time

3' di lettura 13/01/2015 - Anno nuovo, vita vecchia. Purtroppo i ragazzi di coach Balercia aprono il 2015 con una sconfitta tra le mura amiche del PalaBellini. Proprio come due settimane fa, quando a passare sul parquet osimano fu la Pisaurum.

E anche questa volta fatale è stato il supplementare. I roburini devono resettare questo momento negativo e ripartire da quanto fatto di buono fatto in questa stagione, per non gettare alle ortiche questo campionato in cui la Robur deve e può recitare un ruolo da assoluta protagonista. Ma i passi falsi d’ora in avanti sono vietati. La cronaca della partita. Robur che si presenta ai nastri di partenza senza Cardinali febbricitante e Rossi in panchina per onor di firma.

Pronti via e la Robur del 2015 è subito famelica, lasciando da parte gli avvii soft delle partite precedenti. Break di 5-0 firmato Cardellini – Redolf nei primissimi minuti, ma i roburini sono perfetti in difesa e tengono a distanza i cremisi, arrivando sul +8 (12-4 a 4’49’’ da giocare) prima di chiudere sul 19-13. Anche nella seconda frazione la musica non cambia, con la Robur che fa la partita e Tolentino che rincorre. Proprio sul finale di periodo però la bomba di Vissani regala il – 4 ai cremisi, ma i ragazzi di coach Balercia vanno al riposo lungo sul (36-32).

Nel terzo quarto i roburini, dopo i primi due minuti di appannamento, prendono il largo con Bakovic e Quaglia dominando Tolentino e arrivando a chiudere al massimo vantaggio della serata (+14) sul 60-46. Poi l’ultimo periodo thrilling. Nei primi cinque minuti la Robur riesce a gestire agevolmente, mantenendo la compagine di coach Cecchini a distanza di sicurezza. Sembra una gara in discesa, poi il black out finale. I ragazzi di coach Balercia non riescono a trovare più la via del canestro (solo la miseria di tre punti negli ultimi cinque minuti) e allargano le maglie in difesa. I cremisi ci credono e piazzano un maxi break di 1-12 collezionato da Rossi e Laguzzi.

Il tabellone recita 66-66 quando manca un minuto alla fine. Cunico fa 0/2 dalla lunetta mentre Rossi piazza il canestro del 66-68 con 29’’ da giocare. Fallo su Rodriguez che fa 2/2 ai liberi negli ultimi secondi. Si chiude il tempo sul 68-68. Si va ai supplementari. Ancora una volta, proprio come l’ultima partita casalinga contro la Pisaurum. Si spera che l’esito possa essere diverso, ma anche questa volta il fato è crudele. Overtime tirato e giocato sul filo dell’equilibrio fino alla fine, poi via al fallo sistematico negli ultimi scampoli di partita con Rossi e Laguzzi che fissano il punteggio sul 75-77 finale.

ROBUR OSIMO – NUOVA SIMONELLI TOLENTINO 75-77 dts (19-13; 17-19; 24-14; 8-22; 7-9)

ROBUR OSIMO: Bakovic 17, Belli 2, Quaglia 17, Redolf 8, Rossi ne, Cunico 4, Cardellini 17, David, Rodriguez 10, Piloni. All. Balercia

TOLENTINO: Rossi, Vissani, Pelliccioni, Quercia, Laguzzi, Nobili, Sagripanti, Prati, De Marco, Bizzarri. All. Cecchini

Arbitri: Antonio Valleriani di Amandola (FM) e Matteo Paglialunga di Fabriano (AN)

Spettatori: 600 circa






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-01-2015 alle 15:22 sul giornale del 14 gennaio 2015 - 472 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, osimo, robur basket

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adWl





logoEV